tangi Fonte foto: Google

Google lancia Tangi, l'anti TikTok per il fai da te

Tangi è il nuovo social network lanciato da Google e pensato per chi ama il fai da te. Hai un progetto da mostrare al mondo? Ecco l’app giusta per te

30 Gennaio 2020 - Tangi è la nuova app lanciata da Google e pensata per entrare in competizione con TikTok. Proprio come il social network cinese, quello rilasciato dalla società di Moutain View permette di realizzare e condividere dei brevissimi video nel proprio profilo.

La sua peculiarità? Le clip abbracciano l’universo del fai-da-te: gli utenti possono mostrare pubblicamente come costruire un mobile in legno, come preparare una torta oppure come effettuare lavori di sartoria, da un semplice orlo alla realizzazione di un abito completo. In poche parole, Tangi si occupa di progetti manuali, e si rivolge ad una fascia di utenti più matura rispetto a TikTok. È il canale perfetto per chi è alla ricerca di ispirazione per il suo prossimo progetto, ed in questo senso può essere assimilato a Pinterest. L’applicazione è stata sviluppata da Area 120, un’azienda partner di Big G. che si occupa principalmente di progetti sperimentali e innovativi.

Tangi vs TikTok: quali sono le differenze?

Google non è mai riuscito a primeggiare nel settore dei social network. Ma ora, dopo il tramonto di Google+, ci riprova con la nuova app Tangi, che molti hanno definito l’anti-TikTok. In realtà le due piattaforme hanno caratteristiche differenti. TikTok nasce dalle ceneri di Musical.ly e si basa sulla creazione di video con accompagnamento sonoro: si possono registrare delle scene, anche riprese da famosi film, fare delle coreografie, acrobazie, riprodurre meme e così via. È pensato e utilizzato soprattutto dai giovanissimi, anche se con la sua crescita ha destato l’attenzione anche di adulti e personaggi famosi.

Parliamo ora di Tangi, l’app di Google. Rispetto all’altro è pensato per una fascia di pubblico più adulta, appassionata di tutto ciò che ha a che fare col fai-da-te: giardinaggio, falegnameria, bricolage, sartoria e altro. Gli utenti possono creare un profilo e condividere i progetti con la community.

Caratteristiche di Tangi: parola a Google

Secondo Google, questo canale offre l’opportunità di imparare qualcosa di nuovo ogni giorno, guardando come si esegue un particolare manufatto e poi provando a rifarlo da soli. Anche in questo caso, il contenuto chiave sono i video più brevi di sessanta secondi che servono per ispirare gli altri. In tal senso, Tangi si ispira a sua volta a Pinterest, social network che consente di creare delle raccolte di immagini divise per argomento, molte delle quali servono proprio come fonte di ispirazione nei contesti più disparati.

Tangi non permetterà solo di postare video originali, ma anche di pubblicare proprie interpretazioni dei progetti altrui. In questo caso, basterà premere il pulsante “Provalo”. Questa è una funzione esclusiva che permetterà di costruire un rapporto di scambio continuo tra i creatori e i loro fan. Sembra che per il momento Tangi sarà disponibile solo su iOS, mentre non è ancora nota la versione dedicata ad Android. Non resta che attendere il lancio ufficiale dell’applicazione per iniziare a condividere i propri progetti creativi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963