APP

Addio al Google Play Music Store: cosa succede

La compagnia di Mountain View manda in pensione l’app di musica e incentiva il passaggio a YouTube Music. Ecco come trasferire i brani da Play Music e altri dettagli dell’operazione

L’acquisizione di YouTube da parte di Google la ricordano tutti: era il 2006 e il colosso di Mountain View acquistò il servizio per 1,65 miliardi di dollari. In quel periodo, la piattaforma di video sharing era emergente e molti critici avevano messo in dubbio le sue potenzialità, ma Google ci vedeva lungo.

Ora è stata trasformata in un canale di successo, che frutta ottimamente grazie all’adversiting. Inoltre, ha integrato altri servizi e tra questi spicca YouTube Music. Il canale è pensato proprio per chi desidera cercare e ascoltare musica online e funziona in modo simile ad altre piattaforme di audio streaming. Per evitare di segmentare l’utenza su diverse piattaforme, l’azienda ha deciso di mandare in pensione Google Play Music. Il servizio musicale verrà sostituito da YouTube Music entro la fine di dicembre 2020. L’annuncio era stato fatto ad agosto, ma ci sono voluti diversi mesi per portare a compimento il progetto. Cosa succederà adesso?

Play Music addio: si passa a YouTube Music

La transizione da Play Music all’analogo servizio YouTube sarà graduale. I motivi sono diversi. Per esempio, la nuova app per ascoltare musica non ha tutte le funzioni di Play Music e l’azienda desidera omologarle prima di integrarle tra loro.

Per incentivare il passaggio, Google ha lavorato per rendere più smart e usabile l’interfaccia dell’app YouTube Music per smart TV.

In cantiere ci sono altri miglioramenti, dedicati soprattutto a chi ha Android TV. Infine, tra le novità più attese c’è l’ascolto della musica in background, come già succede con altre piattaforme: se YouTube Music viene chiusa su smartphone, la musica continua ad essere riprodotta normalmente e l’utente può continuare a usare il suo dispositivo per altre attività, avviando anche altre applicazioni.

Bisogna considerare che gli utenti avranno bisogno di un po’ di tempo per trasferire i brani da un’app all’altra. Fortunatamente la procedura è davvero molto semplice.

Come trasferire musica da Google Play Music a Youtube Music

Per operare il trasferimento basta accedere all’indirizzo music.youtube.com/transfer dopo aver eseguito l’accesso all’account Google in cui si usa Play Music e tutti gli altri servizi del marchio. A questo punto, l’interfaccia mostra un apposito comando per dare l’avvio al trasferimento.

La raccolta di Play Music comprende i brani scaricati e acquistati, le playlist e stazioni che si seguono, gli album, ma anche i brani a cui si è messo Mi Piace o Non Mi Piace.

Inoltre, vengono trasferiti anche gli eventuali dati di fatturazione dell’abbonamento a Google Play Music che viene convertito in quello equivalente di YouTube Music Premium o YouTube Premium. Il prezzo e le caratteristiche rimangono invariate.

Le informazioni acquisite da Play Music nel corso del tempo, permetteranno a Google di suggerire brani all’utente che effettua il passaggio su YouTube. Quindi, l’utente non dovrà lavorare per insegnare alla macchina quali sono i suoi gusti, i brani che preferisce, il genere e così via.

Dopo aver completato il trasferimento, si potrà accedere alla musica da entrambe le applicazioni, almeno fino a quando Google deciderà di eliminare definitivamente Play Music.

Una cosa è certa: il passaggio non verrà effettuato automaticamente, quindi è fondamentale che gli utenti seguano la procedura se non vogliono perdere tutta la musica accumulata negli anni.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963