Libero
verifica copertura 5G Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Il 5G ha sorpassato il 4G: i numeri

Sorpasso storico, a livello globale, dei telefoni 5G su quelli 4G ma i numeri sono ben diversi tra Cina, America ed Europa, da una parte e resto del mondo, dall'altra

A Gennaio 2022 si è avuto il sorpasso della vendita di smartphone 5G sui 4G: secondo l’ultimo report di Counterpoint Research, infatti, il 51% dei telefoni venduti era compatibile con la nuova rete veloce, contro il 49% che era invece compatibile con il vecchio 4G. E’ la prima volta che succede da quando sono arrivati i primi dispositivi con modem 5G ed è la conferma che che la nuova tecnologia si sta diffondendo in modo molto veloce.

A guidare gli acquisti è come al solito la Cina che ha battuto ogni record, raggiungendo circa l’84% delle vendite di terminali con tecnologia 5G, grazie anche ai prezzi competitivi e alla capacità delle aziende di presentarsi velocemente sul mercato con i nuovi modelli. La penetrazione degli smartphone 5G per il Nord America e l’Europa occidentale ha raggiunto rispettivamente il 73% e il 76%. La prospettiva di penetrazione globale della nuova tecnologia però deve tenere conto dei prezzi dei SoC che supportano il 5G. Attualmente un chip 5G di fascia bassa costa oltre 20 euro. Il che ci dice che un terminale che lo supporta può essere acquistato da chi si può permettere di spendere tra i 150 e i 250 euro. Un prezzo ancora troppo alto per alcune aree del nostro Pianeta, come l’America Latina, ad esempio. Dunque, finché i prezzi dei chip 5G non scenderanno ulteriormente, dovremo aspettare ancora qualche anno prima di annunciare che tutti al Mondo possiedono uno smartphone con connessione di ultima generazione.

Apple apripista del 5G

Apple domina il mercato degli smartphone 5G in Nord America e nell’Europa occidentale con una quota di vendita rispettivamente di oltre il 50% e del 30%. La previsione è che queste regioni continueranno a contribuire in modo sostanziale alle vendite di 5G a livello globale, perché molti utenti iOS sono in questo momento arrivati alla fine del classico ciclo di 4 anni, al termine dei quali in media si cambia un iPhone.

Poiché Apple ha appena presentato il nuovo iPhone SE 3 con connessione 5G e, a parte l’iPhone 11 ancora in gamma, ormai vende solo telefoni 5G, è quasi scontato che una buona fetta degli utenti Apple attualmente in 4G passeranno entro la fine dell’anno al 5G.

Chip 5G anche per Android

Il 5G però è una tecnologia che si appresta a diventare popolare grazie anche i chip sempre più convenienti proposti sul mercato dai colossi dell’elettronica come MediaTek e Qualcomm. I nuovi SoC li troviamo su smartphone 5G Android  nel segmento di prezzo medio-alto tra i 250 e i 400 euro e recentemente anche nella fascia bassa con terminali che si presentano al pubblico nella nicchia di prezzo tra i 150 e i 250 euro.

Segmento che a Gennaio 2022 ha conquistato un quinto delle vendite globali. Dunque il prezzo in discesa dei chip 5G sta aiutando certamente a rinnovare il parco tecnologico in virtù di una connettività più veloce e inclusiva.

Resta da sciogliere il nodo delle aree dell’Asia-Pacifico, Medio Oriente e America Latina a cui saranno destinati nuovi prodotti supportati dal 5G. La sfida però da queste parti è decisamente più complessa: proporre terminali con la nuova connettività a un prezzo inferiore ai 150 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963