Libero
SICUREZZA INFORMATICA

Il Play Store è bombardato di app infette, ma Google resiste

Google fa sapere di aver bloccato nel 2022 circa di 1,43 milioni di app non conformi alle politiche di Google Play: ogni giorno migliaia di tentativi da parte dei cybercriminali

app infette Fonte foto: Shutterstock

Mantenere la sicurezza degli utenti e degli sviluppatori su Google Play Store è una delle priorità del colosso di Mountain View. Grazie al costante lavoro di Google Play Protect, miliardi di app installate ogni giorno su miliardi di dispositivi Android vengono esaminate per proteggere gli utenti da minacce come malware o software indesiderati.

Nel tirare le somme del 2022, Google ha reso noto nel suo report annuale di essere riuscita a bloccare la pubblicazione di 1,43 milioni di app non conformi alle politiche di Google Play, grazie all’implementazione di nuove misure di sicurezza e a un potenziamento delle politiche adottate. Traguardo raggiunto grazie ai sistemi di machine learning e ai processi di revisione delle app distribuiti a ogni aggiornamento del sistema operativo Android, per apportare miglioramenti alla privacy e alla sicurezza degli utenti.

Google Play Store, sempre più sicuro

La lista delle attività svolte da Google per proteggere gli utenti da truffe e malintenzionati è lunga, tanto che i sistemi di Big G sono riusciti a bloccare 173.000 account non malevoli e a evitare oltre 2 miliardi di dollari di transazioni fraudolente e abusive. In più, negli ultimi tre anni sono stati bloccati gli accessi a dati sensibili da parte di circa 500.000 app.

Gli account oggi sono maggiormente controllati tanto che i requisiti per accedere all’ecosistema di Play per i nuovi sviluppatori includono metodi di autenticazione quali numero di telefono ed indirizzo email. In questo modo sono stati ridimensionati gli account che provavano a pubblicare app illegali. Tutte queste misure assicurano che i dispositivi Android siano protetti da minacce esterne e al contempo forniscono un accesso controllato a app di qualità.

Gli sviluppatori di app con Google Play

Il programma App Security Improvements di Google ha supportato gli sviluppatori nell’identificazione e correzione di oltre 500.000 criticità in circa 300.000 app con un totale di 250 miliardi di download e installazioni. Questi risultati sottolineano l’importanza del continuo lavoro svolto da Google in questo ambito.

Inoltre con Target API Level è stata rinforzata la sicurezza e la privacy degli utenti, impedendo l’installazione di app che potrebbero non avere tutte le funzionalità in merito disponibili nelle ultime versioni di Android. Proprio lo scorso anno, difatti, è stata lanciata la sezione Sicurezza dei dati in Google Play per dare agli utenti maggiore chiarezza su come vengono raccolti, condivisi e protetti i dati delle loro app.

Infine, nel 2022, il Google Play Store è stato il primo app store commerciale a riconoscere le applicazioni che hanno completato una revisione di sicurezza indipendente attraverso il Mobile App Defense Alliance’s Security Assessment (MASA), mostrando il badge di sicurezza, visualizzato nella sezione Sicurezza dei dati dell’applicazione.