Libero
Microsoft HoloLens Fonte foto: Shutterstock
APPLE

Il visore AR di Apple esiste e forse lo vedremo presto

Il visore di Apple è già pronto? Secondo Bloomberg c'è già un prototipo funzionante che è stato presentato ai dirigenti dell'azienda

Di un visore firmato Apple se ne parla da anni, a volte come "visore 3D", altre come "visore VR", altre ancora come "visore AR" o "visore MR" (cioè visore per la "mixed reality"). Insomma, tutti credono che Apple stia per presentare un visore di qualche tipo, ma nessuno sa esattamente di che prodotto si tratti. Oggi, all’alba dell’era del metaverso, la cosa si fa ancora più interessante.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, un visore del genere esiste già ed è stato anche mostrato al CEO di Apple Tim Cook e ad alcuni dirigenti e membri del consiglio di amministrazione dell’azienda, durante una recente riunione. Bloomberg, però, specifica anche che non si trattava di una riunione convocata per illustrare questo prodotto specifico, bensì di uno dei quattro incontri che Apple normalmente tiene ogni tre mesi. Il fatto che sia stato mostrato il visore, quindi, non significa per forza che il prodotto stia per essere lanciato. Ma significa certamente che il prodotto c’è, almeno come prototipo. Ancora Bloomberg, poi, ci dice che questo visore è basato sul chip Apple M1.

Visore AR di Apple: come sarebbe

La parte più interessante del visore oltre al SoC M1 di Apple, chip che è assolutamente credibile vista l’elevata potenza richiesta su questi dispositivi, è il fatto che insieme all’hardware totalmente inedito ci sarà anche un’altrettanto inedita componente software.

Il dispositivo, infatti, non userà nessuno dei sistemi operativi di Apple già esistenti ma un nuovo OS, chiamato rOS. Cioè "reality Operating System".

Il fatto che sia un visore per realtà mista e non per realtà virtuale imporrà al dispositivo una di queste due soluzioni: o sarà dotato di schermi trasparenti, in stile smartglass, o sarà un visore "opaco" con videocamere che riprendono la realtà "reale" e la proiettano all’interno. La realtà mista, infatti, è la somma di mondo reale e mondo digitale.

Microsoft HoloLens (in foto d’apertura) è un esempio di visore "trasparente" del primo tipo, Samsung HMD Odyssey+ è un esempio di visore "opaco" del secondo tipo. Per quella che è la tecnologia attuale, se Apple non farà una rivoluzione allora presenterà un visore che assomiglierà a quello di Microsoft o a quello di Samsung.

Visore AR di Apple: quando potrebbe arrivare

Bloomberg ipotizza che il prodotto potrebbe fare il suo debutto già quest’anno e una delle ipotesi più diffuse è che il nuovo visore MR verrà mostrato all’Apple Worldwide Developers Conference (WWDC) di quest’anno, che si terrà a inizio giugno.

L’ipotesi non è per nulla confermata ma ha senso, perché la WWDC è la conferenza dedicata agli sviluppatori e un eventuale visore Apple non avrebbe alcuna utilità senza decine di app sviluppate dai programmatori di terze parti. A giugno, in pratica, Apple potrebbe presentare il visore e il sistema operativo rOS agli sviluppatori affinché, magari alla WWDC 2023, il nuovo ecosistema sia pronto per il lancio sul mercato.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963