Tesla finisce sotto inchiesta: Elon Musk è nei guai? Fonte foto: ANSA
SCIENZA

Tesla finisce sotto inchiesta: Elon Musk è nei guai?

Sotto la lente degli investigatori la guida automatica delle auto elettriche della celebre azienda. Tesla finisce sotto inchiesta: Elon Musk è nei guai?

Non c’è giorno in cui Elon Musk non faccia parlare di sé. Di solito si tratta di qualche uscita riguardante le criptovalute – ad esempio la risposta alle minacce di Anonymous: dopo il boom degli ultimi mesi – che ha coinciso con i lockdown, leggi "un sacco di tempo libero e poco da fare" – Musk si è accreditato a tal punto come guru delle divise digitali, che ha accumulato il potere di alterare quel segmento di mercato nel giro dei pochissimi caratteri che compongono un tweet.

C’è poi tutto il ciclo di notizie che hanno a che fare con SpaceX, l’azienda spaziale di Musk neanche lontanamente oscurata dai viaggi in orbita di Richard Branson e Jeff Bezos. Per quanto l’esplorazione delle frontiere spaziali sia diventato il nuovo hobby dei super-ricchi, Musk, rispetto a Bezos e Branson sembra davvero giocare in un altro campionato e avere obiettivi più ambiziosi che portare alcuni facoltosi turisti molto vicini alla Stazione Spaziale.

Perché le auto Tesla sono finite sotto la lente degli inquirenti

Non è frequentissimo – ma neanche raro, se è per questo, – che di Musk si parli per cose molto, beh, "terrene", come un’indagine giudiziaria. È proprio quello che è successo negli Stati Uniti, dove le autorità stanno investigando formalmente sul funzionamento delle automobili a guida automatica e a energia elettrica prodotte dall’azienda di Elon Musk, Tesla.

Sotto la lente degli investigatori sono finiti in tutto undici episodi di collisione tra veicoli Tesla che si stavano guidando da soli grazie al pilota automatico e che in tutto hanno provocato, dal 2008 a oggi, 17 feriti.

Quali modelli sono finiti sotto inchiesta, il tonfo in Borsa di Elon Musk

L’indagine è condotta dalla National Highway Traffic Safety Administration (Nhtsa) e riguarda i modelli di auto Tesla denominati Model Y, X, S e 3. Si tratta complessivamente di 765mila vetture, che però in Italia – e in Europa – sono presenti davvero in minima parte, essendo state piazzate per la quasi totalità nel mercato USA.

Sarà che ormai Elon Musk è in grado di alterare le quotazioni delle monete elettroniche con uno scherzo contenuto in un post su un social, ma neanche gli inquirenti delle autorità USA, in fatto di conseguenze sulle quotazioni, non scherzano: sì, perché quando l’indagine è diventata di pubblico dominio il titolo Tesla ha perso il 5% del del suo valore in Borsa.

Giuseppe Giordano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963