Libero
SCIENZA

Individuata una nuova specie: è sempre stata sotto ai nostri occhi

È sempre stata sotto agli occhi di tutti, ma finalmente è stata individuata e descritta: la nuova specie corallina al largo delle coste dell'Australia.

Pubblicato:

Dopo secoli di esplorazioni e studi, le acque dell’Australia continuano a rivelare segreti incredibili, donandoci nuove scoperte su specie mai documentate prima d’ora. Stavolta, però, quel che hanno trovato gli scienziati è un animale che è sempre stato sotto agli occhi di tutti ma che soltanto adesso sono stati in grado di descrivere, distinguendolo di fatto dalle specie già individuate negli scorsi decenni. Si tratta di un bellissimo pesce farfalla e possiede caratteristiche che vale la pena conoscere.

Scoperta una nuova specie marina in Australia

Le barriere coralline situate nelle coste occidentali e settentrionali dell’Australia ospitano diverse specie di pesci marini dalle pinne raggiate, appartenenti alla famiglia Chaetodontidae. Finora ne erano state descritte soltanto alcune, tutte originarie dell’Oceano Indiano e Pacifico: “Coradion è il termine introdotto da Kaup nel 1860 per descrivere il Chaetodon bennetti e il Chaetodon chrysozonus. Successivamente Bleeker distinse il Chaetodon chrysozonus come una nuova specie di Coradion a sé stante”, hanno spiegato Mizuki Matsunuma, ricercatore presso il Museo dell’Università di Kyoto, e i colleghi del team di ricerca provenienti da Giappone e Malesia nell’articolo pubblicato sul Journal of the Ocean Science Foundation.

Finora nella regione occidentale a cavallo tra l’Oceano Indiano e Pacifico erano state individuate soltanto tre diverse specie di questi pesci d’acqua salata: il Coradion chrysozonus, il Coradion altivelis e il Coradion melanopus. Ma la nuova scoperta rivela qualcosa di inaspettato: il team di ricercatori hanno appurato che esiste una quarta specie di Coradion che era sempre stata sotto agli occhi di tutti, ma soltanto adesso sono stati in grado di individuarla e descriverla, quindi di riconoscerla formalmente.

Chiamata Coradion calendula, la specie di pesce farfalla appena individuata è molto simile al Coradion chrysozonus. È piuttosto comune nel sud-est asiatico, al punto da essere già stata fotografata innumerevoli volte dai subacquei e da essere presente da tempo persino nei mercati del pesce locali. “Il Coradion chrysozonus è distribuito nell’Oceano Indiano orientale e nell’Oceano Pacifico occidentale, dal Mare delle Andamane a est fino alle Isole Salomone e dall’Australia a nord fino a Taiwan e alle Isole Ogasawara, in Giappone – hanno spiegato i ricercatori”. Il Coradion calendula è distribuito, invece, al largo dell’Australia nord-occidentale e settentrionale, dalla costa nord-occidentale a est fino alla penisola settentrionale di Cape York, in prossimità dello Stretto di Torres.

Coradion calendula, la nuova specie di pesce farfalla

I pesci Coradion o pesci farfalla si caratterizzano per un muso relativamente corto, una dentatura fitta ed estremamente sottile, quasi simile a una spazzola, con labbra spesse e pinne raggiate, ovvero sostenute da veri e propri raggi ossei o cartilaginei paralleli tra loro. I nuovi esemplari individuati, raccolti con reti a strascico a diverse profondità (si va dagli 11 ai 128 metri), mostrano delle differenze piuttosto interessanti con il “cugino” più celebre, che rivelano qualcosa in più a proposito delle loro abitudini e soprattutto del loro habitat: “Poiché le pinne pelviche sono associate alla manovrabilità durante il nuoto, piuttosto che alla propulsione, la differenza nella forma delle pinne pelviche tra i grandi adulti di Coradion calendula e quelli di Coradion chrysozonus può riflettere una differenza nel loro habitat, come la complessità strutturale della barriera corallina”, hanno spiegato i ricercatori.

Stando alle informazioni raccolte, i pesci Coradion calendula si nutrono di tessuto spugnoso e invertebrati bentonici proprio come i Coradion chrysozonus. E anche il nome scelto per il nuovo pesce farfalla è molto interessante: la parola “calendula” è, infatti, un chiaro riferimento al fiore della celebre pianta officinale ed è stato scelto per porre l’attenzione sulla tipica banda del peduncolo caudale (alla base della coda) di colore giallo-arancio che distingue la nuova specie dalle altre già note (nelle quali è nero). Non esiste ancora un nome “commerciale” per questo pesce farfalla, ma in molti sono concordi nell’utilizzare Marigold Butterflyfish o Marigold Coralfish.

Libero Annunci

Libero Shopping