Libero
instagram teenager Fonte foto: Shutterstock
APP

Instagram abbandona le novità dopo le proteste degli influencer

Adam Mosseri a capo di Instagram ha ascoltato le proteste di Kim Kardashian, Kylie Jenner e di Chiara Ferragni e ha fermato le novità nel feed. Per ora.

Ferragni, le Kardashian e oltre 200 milioni di followers vincono la loro battaglia contro Instagram: Adam Mosseri (che lo dirige) ha ascoltato le proteste delle influencer, tra cui proprio l’italiana Chiara Ferragni. Quindi stop al feed a schermo intero e al numero di post consigliati dagli algoritmi sulla base dei gusti e delle ricerche e non più perché visti da parenti, amici e conoscenti.  A rendere note queste e altre decisioni è proprio Mosseri in un video su Twitter.

La protesta delle influencer è partita circa una settimana fa capitanata da Kylie Jenner, insieme a sua sorella Kim Kardashian e in Italia da Chiara Ferragni che hanno chiesto ai vertici del social delle immagini ma con l’ambizione di diventare come TikTok: "Make Instagram Instagram Again" che, in italiano potremmo tradurre, parafrasando, con "Ridateci Instagram, ma quello vero". E su Twitter, quasi ogni giorno le persone hanno pubblicato tweet con le critiche al nuovo Instagram. Il che ci dice che se da un lato le persone amano i video brevi e divertenti dall’altro non amano cambiamenti troppo radicali e anzi questa volta l’insoddisfazione nasce proprio dalle star di Instagram con milioni di follower.

Il nuovo Instagram non è piaciuto

Le novità introdotte da Instagram come i video e le immagini a tutto schermo non hanno convinto creator e followers e i dati lo hanno dimostrato. Mosseri dopo le proteste dei Vip e 200 mila firme su una petizione su Change.org non ha potuto fare altro che dichiarare che hanno tutti ragione e che Instagram lascia perdere ogni novità.

Strategia diametralmente opposta a Facebook, dove Mark Zuckerberg qualche giorno fa ha detto che il feed del social blu entro la fine del 2023 sarebbe stato popolato da post e account consigliati (ossia che non riguardano direttamente la rete di amici e conoscenti) che passerà dal 15% attuale al 30% futuro.

Instagram, al contrario ridurrà temporaneamente la quantità di post e account consigliati mentre lavora per migliorare i suoi strumenti di personalizzazione.

Infatti, ha detto Mosseri: "Quando scopriamo qualcosa di nuovo nel nostro feed che non abbiamo mai visto o seguito prima, dovremmo essere felici di vederlo. Ma non è successo. Quindi penso che dobbiamo fare un passo indietro e migliorare il ranking e le raccomandazioni".

Instagram ritira le novità per ora

Infatti, Mosseri ha chiarito che il ritiro delle novità da Instagram non è permanente. D’altronde la scalata al successo di TikTok continua a incombere anche se a favore di Instagram abbiamo che nell’ultimo trimestre, la quantità di tempo che le persone hanno trascorso a guardare Reels è cresciuta del 30 percento.

Dunque la domanda degli utenti di video in formato abbreviato, inclusi quelli consigliati dagli algoritmi sulla base degli interessi, è reale e merita un posto di rilievo su Facebook e Instagram.

La sfida è capire come integrare e gestire questo genere di video in un’app Instagram sempre più affollata, in cui amici, familiari, celebrità, creatori e vari progetti di e-commerce stanno combattendo una guerra quotidiana per conquistare un posto al sole e mantenere il loro giro d’affari.

Mosseri a The Platformer ha detto: "Penso che una delle cose più importanti sia che aiutiamo i nuovi talenti a trovare un pubblico. Tengo molto ai grandi creatori. Non credo che abbiamo fatto altrettanto bene per aiutare i nuovi talenti a sfondare. E penso che sia molto importante. Se vogliamo essere un luogo in cui le persone spingono in avanti la cultura, per aiutare a realizzare la promessa di Internet, che era quella di spingere il potere nelle mani di più persone, penso che dobbiamo migliorare in questo".

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963