apple magsafe Fonte foto: Apple
APPLE

IPhone 12 Mini supporta solo la ricarica wireless lenta

IPhone 12 Mini si ricaricherà con MagSafe wireless a non più di 12 Watt, contro i 15 Watt degli altri modelli, e in tutti i casi l'efficienza della ricarica è bassissima.

Il piccolo di casa Apple, l’iPhone 12 Mini, supporterà solo la ricarica wireless lenta, con la nuova tecnologia MagSafe che offrirà una potenza “castrata” a 12 W massimi. I modelli iPhone 12 standard, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max invece saranno compatibili con la ricarica wireless MagSafe fino a 15 W. La conferma arriva da una nuova pagina del supporto online di Apple, pubblicata sul sito ufficiale del gigante di Cupertino.

Apple afferma anche, nella stessa pagina, che la potenza effettiva fornita agli iPhone 12 varierà in base alla quella dell’adattatore di alimentazione e alle condizioni del sistema. Per la precisione iPhone 12 Mini si ricaricherà a 12 Watt se il MagSafe sarà collegato ad un alimentatore da almeno 9 V e 2,03 A, mentre i modelli suteriori raggiungeranno i 15 Watt con un alimentatore da almeno 9 V e 2,56 A. Indirettamente ciò conferma che la ricarica wireless, anche quella MagSafe, ha una bassissima efficienza: nel caso di iPhone 12 Mini si consumano oltre 18 Watt per ricaricare a 12 Watt, sugli altri modelli ci vogliono 23 Watt per ricaricare a 15 Watt. In entrambi i casi, infatti, si spreca oltre il 30% della potenza erogata dal caricatore.

MagSafe, comodo ma non perfetto

La tecnologia MagSafe per la ricarica wireless, come tutte le tecnologie simili, è quindi assai poco efficiente dal punto di vista energetico. Sembra quasi un paradosso, visto che Apple afferma di non aver inserito un caricabatterie cablato nella confezione dell’iPhone 12 al fine di risparmiare sulle emissioni di CO2.

La scarsa efficienza si traduce in una discreta produzione di calore. Apple avverte che “Come con altri caricabatterie wireless, il tuo iPhone o il caricabatterie MagSafe potrebbe diventare leggermente più caldi mentre il tuo iPhone si carica. Per prolungare la durata della batteria, se la batteria si surriscalda, il software potrebbe limitare la ricarica oltre l’80%“.

MagSafe, attenti al campo magnetico

Come tutte le ricariche wireless, infine, anche MagSafe genera un forte campo magnetico mentre è in funzione. Per questo Apple consiglia di non mettere carte di credito, badge di sicurezza, passaporti o portachiavi tra l’iPhone e il caricabatterie MagSafe prima di iniziare il processo di ricarica. La ricarica wireless, con tutte le tecnologie e non solo con MagSafe, può danneggiare le strisce magnetiche o i chip RFID delle carte e renderle inutilizzabili.

Per quanto riguarda le custodie, invece, Apple specifica che servirà una esplicita compatibilità per permettere la ricarica e devono avere uno spessore massimo uniforme di 2,1 millimetri, meglio 2 millimetri. A proposito di compatibilità, infine, Apple dice anche che con MagSafe si possono ricaricare tutti i dispositivi compatibili con lo standard Qi, ma se il dispositivo non sarà compatibile con MagSafe Qi allora potrebbe ricaricarsi più lentamente che con altri caricabatterie Qi normali.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963