Libero
APPLE

IPhone con Face ID rotto? C'è una buona notizia

In caso di Face ID rotto non sarà più necessario sostituire l'intero telefono: Apple ha scoperto che si può cambiare solo il Face ID e inquinare meno

Pubblicato:

apple face id Fonte foto: franz12 / Shutterstock

Per chi possiede un iPhone con Face ID per lo sbloco biometrico con il riconoscimento facciale, arriva dalla casa di Cupertino una notizia che non può passare inosservata. A quanto pare, i tecnici autorizzati dell’assistenza Apple potrebbero presto essere in grado di riparare Face ID, su diversi modelli di iPhone, senza dover sostituire l’intero schermo. Ma quali saranno i telefoni interessanti?

I telefoni interessati sarebbero, ovviamente, tutti gli iPhone a partire da iPhone XS ed escluso iPhone SE 2020, che ha il Touch ID e non il Face ID. In buona sostanza, stando a un’indiscrezione raccolta da MacRumors, il gigante della tecnologia potrebbe presto concedere agli Apple Store e ai fornitori di servizi autorizzati della Mela un nuovo pezzo di ricambio del modulo TrueDepth Camera, che include Face ID e i moduli della fotocamera frontale. Di conseguenza, nel caso in cui un iPhone presenti problemi relativi al Face ID, invece di sostituire il telefono, i negozi e i fornitori autorizzati eseguirebbero direttamente la riparazione della sola unità di riconoscimento facciale.

Face ID: cosa comporterà la riparazione

Come descritto da Apple in una nota fornita finita in mano a MacRumors, l’eventuale riparazione di Face ID ridurrà l’impatto ambientale della riparazione perché diminuiranno le sostituzioni dell’intero telefono o dell’intero schermo dell’iPhone. Ora, tutto ciò sembrerebbe una cosa logica, qualcosa che Apple avrebbe dovuto fare sin dall’inizio (ed èffettivamente lo è), ma purtroppo la politica di Cupertino sulle riparazioni è sempre stata molto rigida, causando evidenti distorsioni come questa.

Se la notizia fosse confermata, poi, tutto sarebbe anche più comodo per gli utenti: non dovendo cambiare telefono in caso di rottura del Face ID, infatti, i possessori di iPhone non avranno bisogno di configurare un nuovo telefono. Al momento nulla è ufficiale, ma sembra che l’azienda statunitense abbia già comunicato ai tecnici che presto dovranno seguire un corso di formazione relativo alla riparazione del solo Face ID.

Self Service Repair: cos’è

Vale la pena ricordare che questa indiscrezione arriva poco dopo l’annuncio del nuovo programma “Self Service Repair“. Attraverso l’iniziativa, in buona sostanza, Apple istruirà i clienti su come riparare i propri dispositivi a casa, vendendo a loro direttamente i componenti e gli strumenti per “operare“. A questo si dovrebbe aggiungere anche la possibilità, per gli utenti, di ricevere un credito per il riciclo, quando ed eventualmente andranno a restituire le parti utilizzate dopo aver riparato i loro device.

Apple ha affermato che il programma “Self Service Repair” sarà lanciato all’inizio di quest’anno negli Stati Uniti, per poi espandersi in seguito in altri paesi.

Libero Annunci

Libero Shopping