Libero
APP

Migliori app per imparare nuove lingue

Abbiamo selezionato le migliori applicazioni per imparare le lingue, in mezzo alle migliaia di proposte perché ormai si trovano in rete e che trasformano il cellulare in uno strumento di apprendimento potentissimo.

Come praticamente tutte le attività umane, anche l’apprendimento di una nuova lingua ha subito negli ultimi anni grandi cambiamenti grazie all’arrivo della tecnologia e, in particolare, di strumenti utili come app e piattaforme web.

Un corso tradizionale è sicuramente la soluzione migliore per ottenere risultati professionali e conoscenze approfondite. Ma se non fa al caso tuo e hai bisogno di strumenti più semplici, immediati e accessibili, che si integrino in pochi minuti all’interno delle tue giornate frenetiche, dovresti considerare le applicazioni di cui parleremo.

Si tratta principalmente di app cosiddette freemium, che prevedono cioè un accesso in parte gratuito e in parte a pagamento, con la sottoscrizione di abbonamenti di diverso tipo.

Duolingo

Sono due gli aspetti che rendono quest’app una tra le più interessanti in circolazione: la prima è la sua capacità di adattarsi alle esigenze individuali di ogni studente. Non conta se si è principianti o se si ha già una buona conoscenza della lingua. Dopo un test iniziale, Duolingo sarà in grado di individuare il tuo livello per capire da dove partire. Si inizia dall’alfabeto e da frasi base, per procedere gradualmente verso conversazioni più complesse e avanzate.

Un altro punto di forza è la modalità di insegnamento: non statico e teorico, ma interattivo e coinvolgente. Ci sono quiz scritti e orali, esercizi di pronuncia, giochi e piccole conversazioni simulate per praticare le abilità linguistiche in modo divertente.  Offre l’opportunità di imparare gratuitamente più di 30 lingue, tra cui inglese, francese, spagnolo e tedesco. Per chi volesse accedere ai servizi premium, Duolingo Plus, c’è un abbonamento annuale da  87,99 €. che si traducono in 7,34 € al mese.

Memrise

Memrise offre l’opportunità di imparare diverse lingue gratuitamente, tra cui, oltre alle più tradizionali come inglese e tedesco, anche cinese, russo, arabo, portoghese e giapponese.

Inizialmente, verrà chiesto quando vuoi ricevere una notifica per dedicare del tempo all’apprendimento e quante parole vuoi imparare ogni giorno tra 5, 10 o 15.

Attraverso video di persone reali potrai acquisire significati, pronuncia e scrittura corretta di espressioni e parole utili nella quotidianità, ad esempio in viaggio.

Nella sezione Esplora potrai scegliere su quali temi focalizzarti, come frasi per presentarsi o per interagire nei negozi o sul lavoro.

Anche Memrise, in modo simile a Duolingo, funziona per livelli, ed è adatta a principianti o persone con conoscenze avanzate. L’abbonamento annuale costa 67,98 euro, mentre quello mensile richiede 10.99 euro, per l’acquisto una tantum, valido per sempre, ci vogliono 149,99 euro.

Hello talk

Hello Talk è un’app un po’ diversa. Non è tanto un percorso di studio della lingua, ma ha l’obiettivo di mettere in contatto persone di tutto il mondo per imparare parlando, attraverso chat e videochiamate gratuite. Consente di fare pratica con 150 lingue grazie allo scambio di interazioni con circa 30 milioni di madrelingua nel mondo

Cliccando su Connettiti vedrai le persone disponibili allo scambio, ed entrando nel loro profilo avrai modo di sapere qualcosa di più, come interessi e provenienza, per trovare un primo appiglio di conversazione. Cliccando su Dì Ciao, in basso, inizierà la chat.

Nelle altre sezioni trovi corsi più strutturati, live da seguire e opportunità per fare community. L’opzione VIP costa 3.33 euro al mese, se si sottoscrive piano annuale.

Drops 

Drops è un’app utile e semplice per imparare nuove parole e arricchire il tuo vocabolario in un’altra lingua. Nella versione gratuita, per 5 minuti al giorno, potrai metterti alla prova ascoltando registrazioni audio, trascinando le immagini per farle corrispondere ai termini del vocabolario e posizionando i pezzi di parole nell’ordine corretto.

Non migliorerai tanto la grammatica né la conversazione, ma con Drops, partendo da un buon livello di conoscenza della lingua, avrai modo di ricevere ogni giorno spunti nuovi per ampliare il numero di parole che conosci. Per comprare Drops una tantum ci vogliono 145,32 euro, per il pagamento annuale 63, 57 euro, per chi volesse una cadenza di pagamento mensile, la cifra è di 11.81 euro mese.

HiNative

Quest’app per imparare le lingue è ancora diversa dalle altre. Si basa sull’aiuto reciproco tra persone nel mondo ed è organizzata come una sorta di social network.

Tutti possono comunicare tra loro e la particolarità sta nella sua modalità Q&A: all’interno di HiNative puoi porre domande in modo da chiedere direttamente ad un madrelingua, ad esempio, cosa significa una determinata parola, come la si pronuncia e approfondire questioni legate alla cultura del Paese della lingua che desideri studiare.

Per imparare nuove lingue non dimenticare di utilizzare la musica, magari traducendo i testi delle tue canzoni preferite e di provare a guardare serie TV, film e leggere libri in lingua originale. Questi piccoli accorgimenti ti aiuteranno, insieme alle app, a tenere attiva e allenata la tua mente. Non ti resta che provare!  La versione a pagamento costa 10.15 euro mese.