Libero
La missione Artemis slitta di un anno Fonte foto: 123RF - archangel80889
SCIENZA

NASA: l'uomo tornerà sulla Luna nel 2025

La NASA fa slittare di un anno il ritorno degli astronauti sulla Luna: la missione Artemis 3, che porterà la prima donna sulla Luna, non partirà prima del 2025.

Era nell’aria già da qualche tempo, ma la conferma è arrivata soltanto negli ultimi giorni: il programma Artemis, che prevedeva il ritorno dell’uomo sulla superficie della Luna per il 2024 slitta di un anno.

Lo ha confermato Bill Nelson, Amministratore della NASA, nel corso di una conferenza stampa.

Oltre ai noti problemi di budget, pare che la responsabilità del ritardo maturato dall’Agenzia Spaziale Americana sia dovuto ai problemi legali causati dal ricorso di Blue Origin di Jeff Bezos.

Torneremo sulla Luna, ma nel 2025

La comunicazione della NASA è arrivata appena dopo la decisione del giudice federale di affidare a SpaceX l’appalto per la costruzione del lander lunare, il mezzo che permetterà alla NASA di portare degli astronauti nuovamente sulla superficie della Luna per la prima volta dopo cinquant’anni.

La questione del lander lunare è sin dall’inizio un tema caldo per il programma Artemis: prima la mancanza di fondi, poi la gara d’appalto a tre che ha visto escluse sia la proposta di Boeing sia quella di Blue Origin in favore di SpaceX, fino a Jeff Bezos che fa causa alla NASA – allungando così di molto i tempi previsti per il lancio delle missioni del programma di esplorazione lunare.

Il pronunciamento del giudice sopisce quindi ogni polemica: la decisione dell’Agenzia Spaziale di servirsi del lander lunare che sta prendendo forma nella Starbase di SpaceX è lecita. Gli uomini quindi torneranno sulla Luna a bordo di un mezzo targato SpaceX, ma nel 2025.

"Tornare sulla Luna nel modo più sicuro e veloce possibile è una priorità dell’Agenzia" afferma Nelson "ma a causa della recente azione legale e di altri fattori il primo allunaggio della missione Artemis non avverrà prima del 2025".

Missione Artemis: il piano

Il programma Artemis vede unite NASA, ESA e le agenzie spaziali di Giappone e Canada nella missione di portare la prima donna ed il prossimo uomo – il tredicesimo – sulla Luna.

Saranno tre le missioni fondamentali che accompagneranno il progetto verso il nuovo allunaggio: la prima missione, Artemis 1, è prevista per il Febbraio 2024, quando sarà lanciato per la prima volta lo Space Launch System, l’enorme razzo cui la NASA sta lavorando dal 2011.

Lo Space Launch System viaggerà senza astronauti a bordo, ma porterà il veicolo spaziale Orion in un viaggio di tre settimane intorno alla Luna, utili a testare tutti i sistemi della capsula.

La prima missione che prevede l’invio di persone a bordo dello Space Launch System è prevista ancora per il 2024, quando ad orbitare intorno alla Luna saranno i primi astronauti che vedranno di nuovo la Luna da vicino.

Artemis 3 è la missione che porterà di nuovo gli uomini sulla Luna per la prima volta dal 1972, anno della missione Apollo 17. Il lander lunare atterrerà al polo sud, che si crede possa contenere vasti bacini d’acqua ghiacciata all’interno di crateri mai illuminati dalla luce del Sole: il ghiaccio potrebbe essere usato per estrarre in loco il carburante necessario all’esplorazione della Luna.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963