nintendo switch oled Fonte foto: Nintendo
VIDEOGIOCHI

Nuova Nintendo Switch OLED: le caratteristiche di schermo e CPU

Nintendo annuncia Switch modello OLED con poche novità ma mirate. Il prezzo USA sorprende, ma per averla bisognerà avere pazienza

Non è la versione Pro che tutti si aspettavano, ma la nuova Switch modello OLED appena ufficializzata da Nintendo è comunque un bel passo avanti rispetto al modello attuale. La novità principale risiede nel display, in precedenza di tipo LCD adesso invece con tecnologia OLED che garantisce neri assoluti e colori brillanti.

La rete ha chiacchierato per molti mesi di un aggiornamento per Nintendo Switch. Ad un certo punto i bene informati si erano detti sicuri del fatto che l’azienda nipponica avrebbe presentato la sua nuova console prima dell’E3 o al limite durante l’evento, dove invece non si è andati oltre la presentazione dei nuovi giochi per la console. La nuova Switch OLED arriva quasi due anni dopo Switch Lite, ufficiale dal settembre 2019, una declinazione più piccola ed economica della console Nintendo che non può essere connessa al televisore. Switch OLED nasce con un obiettivo importante: raggiungere (e superare) i 101 milioni di console Wii vendute da Nintendo, considerando che con la Switch attuale sono state vendute quasi 85 milioni di unità dal lancio (2017) ad oggi.

Nuova Nintendo Switch OLED: le caratteristiche

Un obiettivo alla portata di una console che si mostra rinnovata in pochi punti ma strategici. La novità principale di Nintendo Switch OLED è il display, adesso da 7 pollici in 720p con tecnologia – appunto – OLED che ormai abbiamo imparato a conoscere grazie al suo largo impiego negli smartphone.

In passato si è detto che il chip Nvidia più potente della futura Switch avrebbe portato il supporto al 4K in modalità TV, ma non c’è alcun nuovo chip nella Switch OLED che quindi non va oltre il supporto al Full HD 1080p in TV mode. Il display rinnovato ha portato ad un leggero incremento della lunghezza e del peso, circa 320 grammi rispetto ai neppure 300 grammi del modello precedente.

Tra le novità di Nintendo Switch OLED rientrano anche lo spazio di archiviazione, cresciuto dai 32 GB precedenti ai 64 GB attuali, un nuovo dock che integra una Ethernet ed un audio migliorato per offrire un boost all’esperienza di gioco.

Guardando alle altre specifiche sono pressoché tutte invariate, autonomia di 9 ore inclusa, sintomo del fatto che la capacità della batteria rispetto al modello precedente non è cambiata. Invariati anche i Joy-Con, e non è una cattiva notizia dal momento che, quindi, quelli per la console precedente funzioneranno senza problemi anche sul modello OLED appena annunciato.

Nuova Nintendo Switch OLED: prezzo e disponibilità

Per mettere le mani su Nintendo Switch modello OLED occorrerà pazienza, tanta pazienza per qualcuno: Nintendo l’ha appena annunciata, ma per vederla sul mercato occorre attendere l’8 ottobre 2021. Due le colorazioni annunciate: con i Joy-Con nella nuova colorazione bianca con tanto di dock abbinato, oppure con il classico schema rosso neon e blu neon.

In compenso il prezzo non dovrebbe subire variazioni: in USA costerà 349,99 dollari, ossia quanto il modello che va a sostituire, ma il condizionale è dovuto al fatto che il prezzo italiano non è ancora noto e finché non lo sarà è difficile dire se subirà delle variazioni dovute al cambio (favorevole) e alle tasse (sfavorevoli).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963