Libero
APPLE

Il nuovo Mac Studio costa quanto una Dacia Duster

La Ferrari dei computer costa quando una Duster: la miglior configurazione possibile di Apple Mac Studio, con Studio Display e gli accessori originali della mela ha un prezzo di oltre 13 mila euro

Il nuovo Mac Studio costa quanto una macchina: non è una battuta, ma la verità se scegliamo la miglior configurazione possibile, la più potente e accessoriata. Il nuovo e inedito computer di Apple, che in molti già chiamano "Mac Mini Pro", è chiaramente indirizzato ad un utente professionale, a chi fa grafica, audio e video per mestiere e ha grandi esigenze di potenza di calcolo.

Non è pro nel nome, insomma, ma lo è nella sostanza e nel prezzo tanto è vero che la configurazione base parte da 2.349 euro, per la versione con il chip M1 Max (con CPU a 10 core e GPU a 24 core), ma sale subito a 4.649 euro se si opta per il nuovissimo e potentissimo chip M1 Ultra (con CPU a 20 core e GPU a 48 core). Prezzi IVA inclusa, ma nella scatola non c’è altro se non il piccolo computer e il cavo d’alimentazione. Tutto il resto va comprato a parte: monitor, mouse, tastiera, cavi vari, le licenze software per lavorare, l’eventuale ormai mitico pannetto da 25 euro per pulire il monitor. Gli accessori Apple, come è noto, costano ancor più cari dei prodotti e, così, basta provare a fare una simulazione di acquisto del Mac Studio top di gamma, con la configurazione massima e full optional, per arrivare ad una cifra da capogiro.

Il Mac Studio più potente

Si parte, ovviamente, dal Mac Studio vero e proprio che, in configurazione massima, prevede: chip M1 Ultra con CPU 20 core, GPU 64 core, Neural Engine a 32 core, memoria RAM unificata pari a 128 GB, disco SSD da 8 TB. Costo della configurazione: 9.748 euro. A questo computer, da bravi professionisti, aggiungiamo la garanzia estesa AppleCare+, che costa 179 euro.

Passando al monitor, non possiamo non essere attratti dall’altrettanto nuovo monitor Studio Display, realizzato da Apple proprio come complemento ideale del Mac Studio. La versione con sostegno regolabile in altezza (+500 euro) e texture opaca antiriflesso costa 2.509 euro, ai quali aggiungiamo l’AppleCare+ da 139 euro.

Ora tocca alle periferiche di input: aggiungiamo alla configurazione la classica triade Apple composta da Magic Keyboard estesa (205 euro), Magic Mouse (109 euro) e Magic Trackpad (155 euro) e andiamo avanti con i cavi. Ci accontentiamo dei due fondamentali: il cavo Thunderbolt 4 Pro da 1,8 metri (149 euro) e l’adattatore USB originale di Apple (25 euro).

Totale della configurazione: 13.218 euro. Chiavi in mano.

Mac Studio costa quanto una macchina

E’ una battuta, lo ripetiamo, ma con circa 600 euro in più (per la precisione 13.850 euro) ci portiamo a casa un SUV Dacia Duster. Apple Mac Studio è troppo caro, quindi? Probabilmente no, perché almeno sulla carta è il computer più potente del mercato, praticamente impossibile da mettere in crisi con dei flussi di lavoro normali.

Come dire: la Ferrari dei computer costa quando una Duster, quindi non costa tanto.

Diamo per scontato, anche se ancora nessuno ha fisicamente toccato con mano il prodotto, che la qualità costruttiva sia ai massimi livelli, come da standard Apple. E lo diamo per scontato anche per il monitor Studio Display, anche se i 500 euro per il supporto regolabile in altezza forse sono troppi.

A questo punto le domande da farsi sono due. La prima è: a chi può servire realmente una configurazione così potente? La seconda è: perché Apple ha deciso di portare sul mercato una linea di prodotti (tutti quelli con i chip M1, M1 Pro/Max ed M1 Ultra) così tanto più potenti rispetto alla concorrenza Intel e AMD?

Da queste due domande ne nasce una terza: ha ancora senso pensare a nuovi modelli della gamma Mac Pro?

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963