google-password-rubata Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
HOW TO

Password Google rubata, cosa fare

Se un hacker dovesse prendere possesso del nostro account Google non dobbiamo disperare, esistono semplici azioni che ci permettono di recuperare il profilo

Può capitare alle volte di perdere la propria password per l’accesso all’account Google. Recuperare la password è un’azione molto utile soprattutto nel caso qualche malintenzionato o qualche hacker abbia rubato il nostro profilo.

Innanzitutto specifichiamo che la modifica della password su Google è un’operazione che andrebbe fatta con costanza, a prescindere da virus o truffe in atto sul nostro account. Cambiare regolarmente le credenziali è infatti uno dei modi migliori per aumentare la sicurezza informatica dei nostri profili in Rete. Inoltre cambiare o recuperare la password su Google non comporta nessuna modifica nell’uso del servizio. Non perderemo, infatti, nessun dato e nessun messaggio sui servizi Google che utilizziamo. Come Gmail, Chrome, Google Plus e così via. Per recuperare e cambiare la password è importante ricordare che ci servirà avere un account Google attivo.

Se un hacker in seguito a un furto d’identità avesse bloccato il nostro profilo Google allora dovremo contattare direttamente il supporto tecnico dell’azienda di Mountain View.

Come recuperare l’account Google

Per ripristinare il nostro account la prima cosa da fare è prendere uno smartphone, va bene sia Android che iPhone, e andare alla pagina di sicurezza del nostro account. Qui controlliamo che il sito abbia il protocollo di sicurezza HTTPS (rappresentato dall’icona a forma di lucchetto verde presente di fianco all’URL), e dunque protetto da crittografia. In questa pagina scorriamo fino a Opzioni di Recupero dell’account. Qui controlliamo che tutte le impostazioni siano apposto. Non è un problema se la password è stata modificata o non la ricordiamo perché Google usa diversi sistemi di riconoscimento per farci accedere al profilo. A questo punto dobbiamo entrare nei vari servizi Google che utilizziamo, come Gmail o Google Foto, analizzare tutte le sessioni aperte e poi dobbiamo chiuderle. Una volta usciti da tutte le sessioni aperte chiudiamo anche il browser web.

Revocare l’accesso

Fatto questo torniamo alla pagina di sicurezza del nostro account e nella voce Revoca Accesso togliamo la possibilità di entrare al nostro account a tutti i dispositivi che non sono nostri. Perciò lasciamo solo il nostro smartphone, il nostro computer ed eventualmente il tablet. A questo punto siamo a un passo dalla messa in sicurezza del nostro account Google. Prima di terminare però dobbiamo tornare alla pagina Google sulla sicurezza del nostro account e sotto la sezione Password (si trova nella parte denominata come Accesso Google) dobbiamo modificare tutte le password usate nei nostri servizi Google e quella del nostro account Google. È vero, è una seccatura, ma è l’unico modo per evitare che l’hacker che ha rubato il nostro account possa accedere nuovamente al nostro profilo. Durante questa fase consigliamo di attivare anche l’autenticazione a due fattori. L’opzione si trova esattamente sotto la voce Password nella pagina Myaccount di Google. Per riuscirci basta fornire un numero di telefono e seguire la procedura guidata.

Contenuti sponsorizzati