Libero
google pixel 6 pro Fonte foto: Google
ANDROID

Pixel 7 si avvicina: ecco le prime notizie sul chip

Cresce l'attesa per i nuovi smartphone di Google: ben quattro modelli potrebbero arrivare entro fine anno, alcuni dotati di un nuovo chip Tensor

Archiviato Pixel 6, arrivato da pochissimo anche in Italia e Spagna e in altri mercati ritenuti secondari da Google, è già tempo di pensare al futuro. Il colosso di Mountain View ha iniziato a muoversi rapidamente già lo scorso anno, quando arrivarono i primi rumor circa la progettazione di una seconda generazione di processori Tensor, identificata con il nome in codice di “GS201“. Ora 9to5Google svela sia i primi dettagli su Pixel 7 e Pixel 7 Pro, sia come potrebb essere il nuovo chip Tensor che li caratterizzerà. Compreso il nuovo modem Samsung.

Ovviamente non sono disponibili nomi o caratteristiche tecniche ufficiali. Ma come in una caccia al tesoro, i vari leaker cercano di trovare i dettagli tecnici più verosimili per dare una identità ai nuovi prodotti. Con i Pixel di Google, però, è ancor più difficile perché si tratta, ormai da anni, di prodotti molto diversi da quelli degli altri produttori. Con i Pixel, infatti, Google mostra al mondo quale sia la sua idea di smartphone Android ideale e cosa può fare il suo sistema operativo se correttamente ottimizzato. I chip usati nei Pixel, infatti, non sono mai il top di gamma assoluto dell’anno di presentazione: Google preferisce usare chip di fascia medio-alta e ottimizzare il software al massimo, per “spremere" tutta la potenza da quei pezzi di silicio. Da quando Google ha inaugurato la nuova fase di Pixel, quella basata sui chip fatti in casa (potenti, ma non potentissimi), fare previsioni sugli smartphone di Big G è quindi ancor più complicato.

Pixel 7: cosa sappiamo

Il primo dettaglio che sta circolando su Pixel 7 è “Cloudripper“, ovvero il nome in codice del nuovo processore di Google (anticipazione peraltro mai smentita). Secondo il sito Cstark27 considerato una fonte attendibile, il chip Google Tensor GS201 di seconda generazione integrerà un modem Samsung, che presumibilmente, sulla base di un incrocio di nomi di modelli, potrebbe essere l’Exynos Modem 5300, i cui dettagli non sono stati però ancora annunciati.

L’Exynos Modem 5300 dovrebbe essere usato sui due nuovi smartphone Pixel 7 e Pixel 7 Pro, i cui nomi in codice sono “Cheetah" e “Panther“. Non è ancora noto se tale chip e tale modem saranno usati anche per un eventuale Pixel 7a. Ma, d’altronde, ancora aspettiamo conferme ufficiali su Pixel 6a.

Quanti Pixel arriveranno

Sempre secondo 9to5Google, quindi, Google ha già in cantiere più di uno smartphone. Non dobbiamo dimenticare, d’altronde, che c’è un ulteriore modello che tutti si aspettano e che, a quanto pare, arriverà veramente: il Google Pixel pieghevole, nome commerciale “Notepad“. Se tutte queste informazioni si riveleranno corrette, quindi, entro il 2022 dovremmo assistere alla presentazione di questi modelli:

  • Pixel 6a – Nome in codice “Bluejay
  • Pixel 7 – Nome in codice “Cheetah
  • Pixel 7 Pro – Nome in codice “Panther
  • Pixel Notepad – Nome in codice “Pipit

A rigor di logica il primo ad arrivare dovrebbe essere Pixel 6a, versione economica dell’attuale Pixel 6. Sempre a rigor di logica il secondo dovrebbe essere il Pixel Notepad, basato sull’attuale chip Tensor di prima generazione e con Android 12 L come sistema operativo. E’ ragionevole sperare che questi due telefoni arrivino nella prima metà del 2022, ma non è affatto certo che arrivino anche in Italia.

Nella seconda metà del 2022, magari in occasione del lancio di Android 13 (previsto tra agosto e settembre 2022), dovrebbe invece arrivare Pixel 7 e 7 Pro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963