ps5 Fonte foto: Ascannio / Shutterstock.com
VIDEOGIOCHI

PlayStation 5 Pro, le caratteristiche della super console Sony

Sony ha brevettato un nuovo dispositivo che potrebbe essere una PS5 Pro molto più potente del modello appena presentato. Ecco le caratteristiche

Della PlayStation 5 ancora non sappiamo tutto: a dirlo è la stessa Sony che sta organizzando per questo e per i prossimi mesi dei nuovi eventi per mostrare definitivamente tutte le caratteristiche della console. Nei mesi precedenti si è parlato insistentemente della possibilità che la PS5 venga lanciata in più versioni e la notizia si è confermata vera: oltre al modello “normale” esiste anche quello “Digital” senza il lettore Blu-Ray.

Le sorprese, però, potrebbero non finire qui. Sony ha da poco ricevuto dall’ente californiano dedicato ai marchi un nuovo brevetto su un nuovo dispositivo che sembra essere a tutti gli effetti una nuova console, una sorta di PS5 Pro. O comunque un nuovo dispositivo, una nuova tecnologia per il mondo del gaming. Leggendo la descrizione del brevetto si può intuire che si tratta di un sistema piuttosto articolato e modulabile, in grado di aumentare la potenza del processore e il quantitativo di RAM in base alle necessità dell’utente. Essendo un brevetto non è detto che veda la luce, ma si tratta di un’indicazione piuttosto forte sul fatto che Sony è già concentrata nello sviluppo di una console ancora più potente dopo la PS5.

PlayStation 5 Pro, cosa c’è di vero

Sony è al lavoro su un dispositivo che possa superare in prestazioni la PlayStation 5. O che perlomeno renda la prossima console ancora più ricca sotto il punto di vista dei servizi. Leggendo la descrizione del brevetto, nel quale si parla della possibilità di modulare il dispositivo in base alla potenza richiesta, il primo pensiero è a un nuovo servizio di cloud gaming o a una console che sfrutti la potenza del cloud per far girare i videogame.

In parole più semplici: una nuova versione di PlayStation Now che si basa su un sistema simile a quello di Google Stadia. Il tutto integrato all’interno di una nuova console che potrebbe avere delle caratteristiche inferiori, ma che sfrutta la potenza del cloud per essere più potente anche di un PC top di gamma. Quindi una sorta di PlayStation 5 Pro in grado di supportare senza troppi problemi la massima risoluzione possibile e i 60 frame per secondo: l’importante è avere il TV giusto e una connessione ultra veloce.

Quello di cui stiamo parlando è un brevetto e come tale deve essere preso: in molti casi non diventano realtà, ma sono solamente la base su cui sviluppare nuove tecnologie e dispositivi. Vedremo nei prossimi mesi come evolverà la situazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963