Libero
SCIENZA

Quel puntino luminoso avvistato vicino alla Luna: lo hai visto? Sappiamo cos'è

Durante il weekend, nei nostri cieli è apparso uno spettacolo meraviglioso: un puntino luminoso ha affiancato la Luna, ecco di cosa si tratta.

Da millenni, il cielo è fonte di meraviglie e ispirazione: la volta celeste, con le sue stelle e le mille altre bellezze che di tanto in tanto si lasciano intravedere anche a occhio nudo, è un palcoscenico dove ogni notte va in scena uno spettacolo diverso. E nel weekend ne abbiamo potuto ammirare uno davvero speciale, durante il quale un piccolo puntino luminoso ha affiancato la Luna. Di che cosa si tratta?

La congiunzione astrale tra Giove e la Luna

Uno dei fenomeni astrali più affascinanti è la congiunzione astrale: quest’ultima si verifica quando due corpi celesti, visti dalla Terra, assumono la stessa longitudine o la stessa ascensione. Quando ciò accade, i due astri appaiono vicinissimi e ci regalano uno spettacolo meraviglioso. Ed è proprio ciò che è successo lo scorso weekend, un appuntamento che molti astronomi o semplici appassionati non si potevano assolutamente perdere. La sera di sabato 8 ottobre, infatti, il cielo ha fatto da sfondo alla magnifica congiunzione astrale tra Giove e la Luna, che non ci sono mai sembrati così vicini.

Non appena il sole è tramontato e il cielo si è fatto scuro, tantissime persone hanno alzato gli occhi verso la volta celeste alla ricerca di una splendida Luna quasi piena, impossibile da non notare. Nonostante la sua intensa luminosità, con un piccolo sforzo è stato possibile osservare anche un puntino brillante che l’ha affiancata per tutta la notte, in un valzer romantico che si è concluso solamente con l’arrivo dell’alba. Ebbene, quel minuscolo puntino altro non era che Giove, il gigante gassoso del nostro Sistema Solare.

Riconoscerlo non è particolarmente difficile: è infatti uno dei corpi celesti più grandi e luminosi che compaiono in cielo – è secondo solamente al Sole, alla Luna e a Venere, che tuttavia si lascia vedere unicamente al tramonto e all’alba. Durante la congiunzione astrale, d’altra parte, è bastato sollevare lo sguardo di pochissimo al di sopra del nostro satellite per ammirare Giove in tutto il suo splendore. Se già a occhio nudo lo spettacolo è stato incredibile, con un telescopio (seppur amatoriale) in molti hanno potuto ammirare i dettagli del pianeta, come le sue caratteristiche bande colorate, e le sue lune Io, Ganimede, Callisto ed Europa.

Gli altri spettacoli del cielo notturno

Come una tela, il cielo ospita fenomeni astrali dalla bellezza unica. Ogni anno, i più curiosi seguono un calendario ben preciso di eventi da non perdere, alcuni dei quali sono famosissimi (come lo sciame delle Perseidi, che sfrecciano nella volta celeste ad agosto, e che tutti conosciamo come stelle cadenti di San Lorenzo). In questo mese di ottobre, ci sono diversi appuntamenti interessanti da ammirare con il naso all’insù. Oltre alla congiunzione tra Giove e la Luna, nella notte del 14-15 ottobre ci attende un’altra congiunzione astrale, stavolta tra la Luna e Marte.

Inoltre, sono in arrivo le Orionidi: tra il 21 e il 22 ottobre, ci sono grandi possibilità di scovare qualche meteorite che lascia la sua scia luminosa sui nostri cieli. Infine, il 25 ottobre sarà il turno di un’eclissi parziale di Sole, che sarà visibile anche dal nostro Paese. È uno dei fenomeni che da sempre affascina di più l’uomo: il Sole verrà coperto parzialmente dalla Luna, oscurandosi in maniera graduale durante la mattinata, per poi tornare pian piano a brillare come sempre.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963