Libero
Riapparsa dopo oltre 100 anni di presunta estinzione: è incredibile Fonte foto: California Academy of Science/Galapagos conservancy
SCIENZA

Riapparsa dopo oltre 100 anni di presunta estinzione: è incredibile

Ne esisteva un solo esemplare 100 ani fa, nelle Galapagos: oggi i ricercatori hanno una buona notizia per una specie che credevamo estinta

Che molte specie animali finiscano per estinguersi è vero, purtroppo. Alcune specie sono invece strettamente monitorate, perché esistono talmente pochi esemplari che se non sono tenuti in cattività rischiano di scomparire. Di solito è impossibile tornare indietro da un’estinzione, ma ogni tanto succedere il "miracolo": è il caso di Fernanda.

Fernanda, che pensavamo estinta

Per più di un secolo i ricercatori e gli esperti hanno pensato che questa rara specie di tartaruga gigante fosse estinta. Ma si sbagliavano, e un’esemplare femmina chiamata Fernanda è qui per dimostrarlo.

Il nome scientifico della specie è chelonoidis phantasticus, ma è meglio conosciuta come "tartaruga gigante fantastica", perché molto di quello che la riguarda è avvolto dal mistero. C’erano buoni motivi per pensare che fosse estinta:  ne era stato scoperto un solo esemplare, nel 1906, su una delle isole dell’arcipelago ecuadoregno delle Galapagos, l’isola Fernandina – da cui il nuovo esemplare ha preso il nome.

Ma nel 2019 alcuni ricercatori dell’università statunitense di Princeton hanno scoperto su quella stessa isola una tartaruga femmina solitaria che lasciava intendere che la specie potesse continuare a vivere. Dopo anni di studi e comparazioni genetiche tra Fernanda e l’unico esemplare individuato nel 1906, la scorsa settimana gli studiosi hanno finalmente dimostrato che i due esemplari sono imparentati. Un incontro fortuito che ha quindi salvato una specie, come nel caso del Pezoporus Occidentalis, che ha una storia molto travagliata.

Una specie misteriosa

Le tartarughe giganti possono pesare fino a 417 kg e nel corso della loro vita crescere fino a 1,3 metri di lunghezza. Di solito vivono tra gli 80 e i 120 anni: secondo i ricercatori, Fernanda si è ancora abbastanza giovane, perché hanno stimato che abbia circa 50 anni.

Solo nell’arcipelago delle Galapagos, considerato un paradiso per l’osservazione e la conservazione di specie animali a rischio, esistono 14 specie di tartarughe giganti, tutte discendenti da un unico antenato e purtroppo tutte elencate nella Lista Rossa dell’IUCN (l’Unione internazionale per la conservazione della natura) come vulnerabili, minacciate, gravemente minacciate o estinte – lista in cui tra l’altro ci sono molte specie animali, tra cui il drago di Komodo.

I ricercatori che hanno sequenziato il genoma di Fernanda pensavano che l’esemplare non fosse originario dell’isola, e che fosse stato portato lì. Ma del resto lo si pensava anche di quel primo esemplare nel 1906, perché sono molto diversi dalle altre specie di tartarughe giganti sull’isola di Fernandina.

Questa scoperta porta sicuramente una ventata di speranza: forse ci sono altre tartarughe sull’isola che possono essere riportate in cattività per avviare un programma di riproduzione. Questo potrebbe anche aiutare a rispondere a una domanda che ancora lascia sconcertati gli esperti: come le tartarughe sono arrivate su Fernandina e l’hanno scelta come habitat, e qual come si mettono in relazione con le altre tartarughe giganti delle Galapagos?

Durante le spedizioni sull’isola di Fernandina, i ricercatori hanno scoperto tracce ed escrementi recenti di quelle che pensano possano essere almeno altre due o tre tartarughe giganti fantastiche.

Fernanda oggi si trova ora al Centro tartarughe del Parco nazionale delle Galapagos, una struttura di salvataggio e riproduzione dove gli esperti stanno vedendo cosa si può fare per mantenere in vita la sua specie.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963