Libero
ANDROID

Samsung Galaxy Z Fold5 e Flip5: cosa sappiamo fino ad ora

Samsung Galaxy Z Fold5 e Samsung Galaxy Z Flip5, i nuovi foldable di Samsung, sono sempre più vicini e sul web da diversi mesi circolano molte informazioni al riguardo

smartphone pieghevoli samsung Fonte foto: Samsung

I nuovi Samsung Galaxy Z Fold5 e Samsung Galaxy Z Flip5 sono sempre più vicini e, secondo alcune indiscrezioni condivise on-line, dovrebbero arrivare entro la fine di luglio. Le informazioni al riguardo sono molte e, seppur non confermate ufficialmente, hanno permesso di dare un primo sguardo a quella che sarà la scheda tecnica di questi foldable che, come è evidente, mantengono molti (forse troppi) tratti in comune con i precedenti Samsung Galaxy Z Fold4 e Samsung Galaxy Z Flip4 (in foto).

Samsung Galaxy Z Fold5: come sarà

Le ultime indiscrezioni relative al nuovo Samsung Galaxy Z Fold5 provengono direttamente dal noto leaker Yogesh Brar, che ha condiviso buona parte della scheda tecnica del prossimo foldable dell’azienda sudcoreana. Il display interno sarà un AMOLED 7,6 pollici, con risoluzione QXGA+ e refresh rate variabile fino a 120 Hz. Quello esterno, invece, sarà sempre AMOLED da 6,2 pollici, con risoluzione HD+, al momento non sono disponibili informazioni sul refresh rate.

Il processore, come ormai ben noto sarà un Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 a cui si affiancheranno 12 GB di RAM e tre tagli di memoria: 256 GB, 512 GB e 1 TB. Il comparto fotografico sarà composto da un sensore principale da 50 MP, uno ultra grandangolare da 12 MP e un teleobiettivo da 12 MP. La fotocamera frontale a dispositivo aperto sarà da 4 MP mentre quella frontale a dispositivo chiuso sarà, invece, da 10 MP.

Conoscendo il processore in dotazione è possibile confermare anche la connettività. Non mancherà dunque il 5G, il Wi-Fi 7, il Bluetooth 5.3 e i diversi sistemi per il rilevamento della posizione tramite satelliti GPS, GLONASS, Beidou, Galileo, QZSS, SBAS e NAVIC. Non dovrebbe mancare nemmeno un chip per l’NFC. La batteria sarà da 4.400 mAh con ricarica cablata a 25 W, così come anticipato dalla certificazione 3C trapelata sul web qualche mese fa. Il sistema operativo sarà Android 13 con interfaccia OneUI.

Infine, stando alle indiscrezioni condivise pochi giorni fa dal noto leaker Ice Universe, questo smartphone sarà esteticamente quasi identico al precedente Samsung Galaxy Z Fold4. Oltretutto, sempre secondo il leaker, i dipendenti di Samsung non sarebbero soddisfatti delle scelte dell’azienda che avrebbe fatto pochi miglioramenti sul nuovo pieghevole.

A deluderli sarebbe stata la tanto chiacchierata cerniera a goccia, che non sarebbe efficiente come si dice, e la probabile assenza della S Pen dalla confezione del Samsung Galaxy Z Fold5 e che, quindi, dovrà essere acquistata separatamente.

Samsung Galaxy Z Flip5: come sarà

Riguardo al Samsung Galaxy Z Flip5 le informazioni a disposizione sono più scarse rispetto a quelle sul fratello maggiore ma, sempre grazie ai vari leaker è possibile scoprire qualcosa in più. Parlando del display esterno, ad esempio, a condividere una delle indiscrezioni più interessanti è stato Ross Young, CEO di Display Supply Chain Consultants.

Secondo quest’ultimo Samsung avrebbe optato per un display di dimensioni maggiori rispetto al passato arrivando a ben 3,4 pollici, sviluppando insieme a Google tutta una serie di applicazioni utili per sfruttare al massimo le su potenzialità.

Secondo Yogesh Brar il processore anche in questo caso sarà un Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 a cui si affiancheranno 6 o 8 GB di RAM e 128/256 GB di archiviazione. Sul comparto fotografico le informazioni sono poche ma Samsung dovrebbe aver scelto un sensore principale da 12 MP e uno ultra-grandangolare sempre da 12 MP. Ancora non ci sono indicazioni sulla selfiecamera.

Anche stavolta, conoscendo il processore, è possibile stabilire le connessioni in dotazione che, chiaramente, saranno le stesse del Galaxy Z Fold5: 5G, WiFi 7, Bluetooth 5.3, NFC e le varie soluzioni per il rilevamento della posizione. Il sistema operativo sarà sempre Android 13 con interfaccia OneUI.

Infine, presente anche in questo caso la nuova cerniera a goccia, con Samsung che promette più resistenza e una migliore efficienza rispetto al passato.