Scienziati a caccia di geni: individuati 14 discendenti di Leonardo Da Vinci Fonte foto: ANSA
SCIENZA

Scienziati a caccia di geni: individuati 14 discendenti di Leonardo Da Vinci

Sono tutti ancora in vita, il loro contributo sarà fondamentale nella ricerca associata al DNA: individuati 14 discendenti di Leonardo Da Vinci.

Ci sono 14 discendenti di Leonardo da Vinci che sono attualmente ancora in vita. Queste persone probabilmente neanche sanno di custodire in sé stesse la chiave del DNA di uno dei più grandi geni di cui si abbia notizia. Nato nel Rinascimento, e precisamente il 15 aprile 1452, Leonardo da Vinci è stato scienziato, filosofo, architetto, pittore, scultore, disegnatore, trattatista, scenografo, matematico, anatomista, botanico, musicista, ingegnere e progettista. In ognuno di questi campi, il suo contributo è stato determinante.

Dove abitano e cosa fanno i discendenti di Leonardo da Vinci

Oggi i discendenti di Leonardo da Vinci abitano nei dintorni di Vinci, un comune afferente alla città metropolitana di Firenze, e fanno lavori comuni, come "l’impiegato, il geometra, l’artigiano". Il profilo lo ha stilato Alessandro Vezzosi, fondatore del Museo Ideale Leonardo da Vinci e autore, insieme ad Agnese Sabato, presidente dell’Associazione Leonardo da Vinci Heritage, di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Human Evolution. Scopo della ricerca, che ha mappato ben 21 generazioni, dal 1331 a oggi, è ricostruire il profilo genetico del genio rinascimentale.

"Nel 2016 avevamo già individuato 35 discendenti viventi di Leonardo, ma erano per lo più indiretti, frutto di parentele parallele anche in linea femminile, come nel caso più noto del regista Franco Zeffirelli: dunque non erano persone che potevano darci informazioni utili sul DNA di Leonardo e in particolare sul cromosoma Y, che viene trasmesso ai discendenti maschi e rimane quasi invariato per 25 generazioni", queste le parole di Vezzosi.

Un team internazionale per un risultato ambizioso

I 14 discendenti individuati di recente dallo studio, compresi tra gli 1 e gli 85 anni d’età, potrebbero rappresentare una svolta nella ricerca proprio perché discendono dal fratellastro Domenico e dal padre di Leonardo da Vinci, ser Piero, quindi dalla linea maschile. Il piano dei ricercatori prevede un’analisi del DNA per tutti e 14 i discendenti, da fare nei prossimi mesi, con lo scopo di arricchire le conoscenza in mano a una task force internazionale capeggiata da Jesse Ausubel, professore universitario alla Rockefeller di New York. Il gruppo di ricercatori, con diramazioni anche in Italia, ha fondato un progetto dal nome ‘The Leonardo Da Vinci DNA Project’, che vede in campo anche un istituto californiano  l’Università di Bologna.

Celebrato in tutto il mondo, con La Gioconda Leonardo da Vinci è il grande protagonista del Louvre. Non bisogna arrivare in Francia per vedere la sua opera più rappresentativa, è infatti possibile vedere il museo anche online. Tra tradizione e innovazione, l’uomo-simbolo del Rinascimento è stato un grande protagonista della Milano Design Week.

Giuseppe Giordano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963