Libero
starlink camper Fonte foto: SpaceX
DIGITAL LIFE

Starlink aumenta il prezzo in Italia: ecco per chi

Starlink alza il prezzo dell'abbonamento Roam: a partire dal prossimo 17 maggio costerà 100 euro al mese invece che 85 euro

Mirco Calvano Giornalista

Attivo nel mondo dell’editoria sin dal 2011, giornalista dal 2019, ha lavorato per il web e per la carta stampata occupandosi di musica, cultura, lifestyle e tecnologia.

Brutte notizie per gli utenti Starlink: la società sta aumentando i prezzi dell’abbonamento Roam nel nostro paese. La notizia è stata confermata con una mail ricevuta da tutti gli utenti interessati, nella quale si legge che a partire dal 17 maggio 2023 il servizio subirà un aumento del costo arrivando a 100 euro, dagli 85 attuali. Un cambiamento inaspettato, vista anche la revisione dei prezzi (a ribasso) che ha interessato l’Italia appena un mese fa ma che, adesso, fa tremare i consumatori che sperano che l’azienda non decida di rivedere anche i prezzi degli altri piani di abbonamento.

Starlink Roam: cos’è

Starlink Roam, per chi non lo sapesse, è il servizio che consente di utilizzare la connessione satellitare offerta dall’azienda di Elon Musk ovunque sia garantita la copertura. In sintesi chi sceglie questo piano di abbonamento può potenzialmente connettersi al web in qualunque parte del mondo, visto che Starlink ha ampliato notevolmente la sua copertura globale.

Sottoscrivendo il contratto Roam verrà inviata a casa una piccola parabola, il router e tutta la cavetteria del caso. Il vero punto di forza di questa strumentazione è la sua estrema portabilità che consente all’utente di spostare comodamente il kit e portarlo con sé ovunque nel mondo, cosa che rende questo sistema particolarmente apprezzato dai possessori di camper che non vogliono (o non possono) rinunciare a una connessione internet nemmeno quando sono immersi nella natura.

È disponibile in due versioni: quella standard che non è una connessione mobile ma richiede all’utente di fermarsi e posizionare tutto il necessario seguendo le modalità indicate da Starlink, e quella Flat High Performance che è progettata per essere installata sui veicoli e garantire anche connessioni in movimento. Al momento quest’ultima è disponibile solo per alcuni mercati selezionati, come gli Stati Uniti dove il solo kit ha un costo di ben 2.500 dollari.

Il kit standard in Italia ha un costo di 450 euro per tutta la dotazione hardware e, dal 17 maggio, l’abbonamento arriverà a 100 euro al mese, aumentando di ben 15 euro rispetto a quanto pattuito. Tuttavia la particolarità di questo contratto è che, se non viene utilizzato, può essere tranquillamente messo in pausa senza dover pagare nulla fino al prossimo utilizzo.

Starlink Roam: come funziona

Starlink Roam non è uno degli abbonamenti con accesso prioritario, a fronte di questo la velocità potrebbe cambiare a seconda della disponibilità della rete. A detta dell’azienda, comunque, si garantiscono sempre velocità di download tra i 5 e i 50 Mpbs e in upload tra i 2 e 10 Mbps.

Nella nota informativa per la sottoscrizione del contratto, Starlink avverte anche i consumatori che potrebbero verificarsi interruzioni nelle connessioni e una maggiore latenza, soprattutto se utilizzato in quelle aree con una copertura ancora limitata.

Infine, nonostante la portabilità promessa, la società di Elon Musk pone un limite all’utilizzo delle connessioni in un paese diverso da quello in cui è stato sottoscritto l’abbonamento. Quindi se per oltre due mesi gli utenti utilizzassero Roam lontano dall’indirizzo indicato nella registrazione, l’azienda potrebbe chiedere di cambiare i propri dati.

Starlink Roam: gli aumenti

Come già detto il costo dell’abbonamento a Starlink Roam dal prossimo 17 maggio passerà da 85 a 100 euro con l’addebito del nuovo importo direttamente sulle fatture emesse. Al momento il sito ufficiale riporta ancora il vecchio prezzo e non sono disponibili informazioni su un eventuale aumento dei costi relativo alla dotazione hardware necessaria per i collegamenti.

Bisogna sottolineare, però, che i prezzi per i consumatori italiani sono decisamente più bassi rispetto a quelli, ad esempio, degli utenti statunitensi, dove il solo abbonamento Roam costa 200 dollari al mese.

Il kit, invece, sempre sul sito americano ha un costo di 599 dollari (per la versione standard), risultando un terzo più alto rispetto a quello italiano.

Non è chiaro in che modo Starlink operi in materia di tariffe e costi per l’hardware ma, stando alle segnalazioni di diversi utenti (a dispetto dei rincari italiani) l’abbonamento Roam in Germania sta subendo un ribasso passando da 80 a 65 euro.