telegram Fonte foto: Allmy / Shutterstock
APP

Telegram: entrare in un gruppo privato è più facile grazie a un QR

Su Telegram sono in arrivo tante novità: l'app di Pavel Durov sta diventando ogni giorno di più una vera alternativa a WhatsApp.

Accedere ai gruppi privati di Telegram diventa molto più facile grazie ai codici QR. La conferma arriva dalla versione 7.5 beta per Android rilasciata nelle ultime ore e che, al suo interno, racchiude alcune interessanti feature che consentono al competitor diretto di WhatsApp di tenere egregiamente testa al suo rivale.

L’ultima release, messa a disposizione per i dispositivi dotati di sistema operativo Android attraverso il canale ufficiale dedicato agli utenti registrati in veste di beta tester, anticipa di qualche tempo quella che sarà la versione stabile che verrà resa scaricabile come di consueto tramite il Google Play Store. Niente paura, però, per gli utenti Apple. Infatti, tutte le nuove caratteristiche legate al funzionamento dei gruppi sono già state avvistate all’interno della recente versione del client per macOS, dedicata agli utenti che utilizzano l’app sui dispositivi desktop e portatili di Cupertino.

Telegram, accesso ai gruppi privati via QR

La funzionalità principale integrata su Telegram nella prossima release sarà senza dubbio quella relativa agli inviti nei gruppi. Se i test dovessero confermarne il corretto funzionamento, la nuova versione stabile consentirà di accedere ai gruppi privati tramite un QR code, da inquadrare con la fotocamera dello smartphone o del tablet.

L’introduzione non porta un vantaggio solo dal punto di vista pratico per gli utenti (una scansione al posto del link da condividere via messaggio), ma anche per gli stessi amministratori dei gruppi. Gli admin potranno infatti gestire gli inviti impostando una durata di validità al QR code, espressi in ore, giorni o settimane, oltre al numero massimo di accessi tramite la stessa immagine.

Telegram, le altre novità

La stessa release beta dà il via libera anche alla possibilità, sempre per gli amministratori, di trasformare un gruppo standard in un gruppo broadcast. Tra le caratteristiche di questa modalità vi è l’opportunità di ospitare un numero illimitato di partecipanti, limitato di consueto su un massimo di 200 mila utenti.

Per chi fosse intenzionato a sfruttare questa nuova feature, è giusto segnalare che nei gruppi broadcast sono solo gli admin a poter pubblicare i messaggi. Altra limitazione è quella nella trasformazione della tipologia di gruppo: una volta impostato come broadcast non è possibile convertire nuovamente il gruppo in uno di stampo tradizionale.

A ciò si aggiunge l’aggiunta di un timer per l’autodistruzione dei messaggi nei gruppi pubblici, da settare su 24 ore o 7 giorni. La caratteristica può essere aggiunta dagli admin e, una volta trascorso il lasso di tempo prescelto, i messaggi pubblicati verranno automaticamente cancellati dalla chat.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963