Libero
SCIENZA

Si muove nel cielo una velocità assurda: ma cos'è?

Nuovi calcoli, nuove analisi, nuove scoperte: un team di scienziati ha scoperto sei "stelle in fuga" e ha individuato la più veloce in assoluto della Via Lattea

Stella luminosa e velocissima nella galassia Fonte foto: iStock

C’è un corpo celeste che sfreccia da qualche parte a una velocità incredibile e non è da solo: come sempre, il nostro cielo ci riserva moltissime sorprese. Questa volta è toccato agli studiosi dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics fare una scoperta straordinaria che riguarda ben sei “nuove” stelle, una delle quali deterrebbe il record di più veloce per la sua tipologia: quella delle stelle fuggitive.

Cosa sono le stelle fuggitive?

Chi non mastica l’argomento potrebbe – giustamente – essere un po’ perplesso: che cosa s’intende per stella fuggitiva o stella in fuga? Volendolo spiegare in maniera molto, molto semplice, questa particolare tipologia di stella è un corpo celeste che “scappa” dalla sua posizione originaria, muovendosi dunque dalla sua zona di nascita senza in realtà avere una destinazione precisa.

Chiaramente, ciò non succede perché la stella sceglie di fuggire, ma per una “causa di forza maggiore” che non sempre è chiara. In linea di massima è per via dell’esplosione di una supernova o lo scontro fra alcune stelle vicine l’ha spinta via dalla sua zona d’appartenenza, espellendola e scagliandola lontano. La stella, a questo punto, assumerà una velocità che è determinata tanto dalla forza della spinta quanto dalla forze attrattive che governano lo Spazio.

Se vuoi restare aggiornato sulle ultime news di Libero Tecnologia e sulle migliori offerte Amazon, iscriviti gratis al nostro canale Telegram: clicca qui.

Le nuove stelle in fuga

Nello spazio esistono diverse stelle fuggitive, tutte più o meno veloci. Come accennavamo all’inizio, però, nell’ultimo mese un team multidisciplinare guidato dall’astrofisico Kareem El-Badry dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, ne ha scoperte altre sei, conducendo una ricerca spettroscopica che ha combinato una serie di dati specifici.

Più precisamente, sono state considerate le velocità tangenziali, le velocità radiali e le velocità spaziali totali per stabilire se in effetti i corpi celesti identificati rientrassero nella categoria delle stelle fuggitive. In effetti, i dati hanno dato esito positivo e non è tutto qui, perché una di queste stelle rientra a pieno titolo fra le stelle iperveloci.

Anche qui occorre spiegare di cosa si tratta: una stella iperveloce è sì una stella fuggitiva, ma con una velocità talmente elevata da superare quella che, in genere, viene reputata necessaria a “sfuggire” all’attrazione gravitazionale della galassia.

La più veloce della Via Lattea

La stella in fuga iperveloce identificata si chiama J0927-6335 e si sta attualmente muovendo alla velocità di 2.285 chilometri al secondo. La stella in questione ha superato qualsiasi record precedente nella Via Lattea dato che fino alla sua scoperta la stella fuggitiva più veloce in assoluto si muoveva a una velocità che si aggirava intorno ai 1.800 chilometri al secondo.

Naturalmente, occhio a non confondervi: questa è la stella fuggitiva più veloce in assoluto, ma nella nostra galassia c’è già un altro record. Infatti, esiste addirittura una stella che si muove a circa 24.000 chilometri al secondo (circa l’8% della velocità della luce), ma si tratta di una cosa molto diversa.

La velocità di quest’altra stella (che prende il nome di S4714) è così accelerata perché orbita vicinissima a un buco nero supermassiccio, per altro insieme ad altre stelle. Ciò che è certo è che esistono moltissimi (e anche più) oggetti superveloci nello spazio. E ancora sono tutti da scoprire.