Libero
Incredibili fossili di dinosauri Fonte foto: Wikipedia
SCIENZA

Sono stati trovati i resti di queste incredibili creature

I paleontologi americani si sono imbattuti in fossili di dinosauri davvero curiosi: la scoperta rappresenta una novità assoluta in questo ambito

Se avessimo avuto la possibilità di vivere sulla Terra milioni e milioni di anni fa, sicuramente saremmo rimasti a bocca aperta nel ritrovarci vicini ad animali giganteschi e dalle caratteristiche curiose. I dinosauri riservano continue sorprese e ogni anno che passa se ne sa di più sul loro conto, un mondo ancora inesplorato e tutto da scoprire.

La conferma che gli approfondimenti su questa materia non finiscono mai è arrivata dagli Stati Uniti, paese in cui sono state ritrovate le ossa di un dinosauro molto particolare (un altro). Ora, altri fossili di dinosauri sono stati scoperti presso il Luxapallila Creek, un corso d’acqua che scorre nel Mississippi e in Alabama. Dal ritrovamento si è dedotto che il luogo esatto in cui vivevano queste creature è l’antico Mississippi, mentre l’epoca di riferimento risale a 85 milioni di anni fa. I paleontologi a stelle e strisce stanno cercando di dare una spiegazione alla loro incredibile conformazione.

Gli animali avevano un aspetto simile a quello dei moderni uccelli, anche se con dimensioni molto più grandi. Si sta parlando di rettili che avevano gran parte delle caratteristiche degli struzzi, con tanto di coda e mani ad artiglio. Gli esperti si sono imbattuti solamente nei resti delle zampe, ma c’è la certezza che si trattasse di ornitomimosauri, un nome scelto proprio per alludere alla "imitazione dei volatili".

Tra i dinosauri più grandi di sempre

Secondo Chinzorig Tsogtbaatar, paleontologo che lavora presso il North Carolina Museum of Natural Sciences, i dinosauri in questione sono a dir poco speciali per un motivo ben preciso. I fossili fanno infatti intuire che si sia di fronte al più grande ornitomimosauro più grande mai individuato prima. È vero che le ossa disponibili al momento non solo molte, ma la loro struttura microscopica ha permesso di approfondire i modelli di crescita della specie. Tra l’altro, i paleontologi sono stati in grado di calcolare con una buona approssimazione l’età dei giganteschi uccelli-rettili. C’è poi un dettaglio ancora più intrigante.

Le caratteristiche dei fossili dei dinosauri

Sempre in base alle conclusioni degli esperti americani, i fossili dei dinosauri del Mississippi non appartengono a una sola specie, ma due. Un gruppo di ornitomimosauri aveva le dimensioni simili a quelle del Gallimimus, dinosauro che ha avuto l’onore di "figurare" nel celebre film "Jurassik Park" di Steven Spielberg. Uno degli esemplari scoperti negli Stati Uniti avrebbe avuto 14 anni al momento della morte, mentre gli altri fossili si riferiscono a una specie molto più massiccia. Volendo essere ancora più precisi, alcune ossa si riferiscono al cosiddetto Deinocheirus. La traduzione di questo nome, "Mani terribili", non promette nulla di buono.

Non è stata una scelta casuale, visto che si tratta di un ornitomimosauro che poteva rivaleggiare senza problemi con il tirannosauro in quanto a dimensioni, con l’habitat preferito localizzato nell’attuale Mongolia. Il becco d’anatra era sicuramente la caratteristica più evidente, senza dimenticare gli artigli, le braccia lunghe e una sorta di piccola "vela" lungo la schiena. La scoperta è stata una autentica sorpresa per gli appassionati della materia, d’altronde con i dinosauri non si possono mai avere certezze assolute. Le ultime novità americane suggeriscono che c’è molto da scavare nei pressi del Mississippi, nella speranza di trovare altri reperti di grande valore.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963