truffa Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Truffa voucher Carrefour, l’allarme della Polizia. Come difendersi

La Polizia di Stato, tramite Facebook, fornisce i dettagli di una nuova truffa online: falso buono spesa da 250 euro in cambio dei propri dati

I canali scelti dai criminali informatici sono sempre gli stessi: social network e app di messaggistica istantanea come WhatsApp. Anche le modalità della truffa online sono le solite: voucher e buoni spesa piuttosto consistenti in cambio delle risposte a qualche domanda apparentemente innocua.

Nonostante lo schema sia il solito, però, il numero di utenti che abbocca all’ennesima truffa sul web è in costante crescita, tanto che la Polizia di Stato, tramite il suo account Facebook “Commissariato di PS online – Italia”, ha diffuso un annuncio per mettere in guardia tutti i suoi fan. Non ci sono voucher in regalo, né buoni spesa da 250 euro: si tratta del più classico degli specchietti per le allodole ideato per rubare dati a utenti ignari e “costringerli” a installare app malevole in grado di prendere il controllo del dispositivo mobile, trasformando di fatto in un “computer zombie” alle dipendenze dirette di hacker e cyber criminali.

Come si diffonde la truffa online e come difendersi

Come si legge dalla Pagina Facebook della Polizia di Stato, i vettori “infettivi” sfruttati dagli hacker sono i soliti: social network e, in prima battuta, applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp. Le vittime ricevono da un loro contatto un messaggio solo apparentemente innocuo e, soprattutto, autentico. Per festeggiare l’anniversario della loro apertura in Italia, la catena di supermarket Carrefour regalerebbe dei buoni spesa da 250 euro: tutto quello che c’è da fare è premere su un link e rispondere a tre domande. Come specificato dalla stessa azienda francese, non è in corso nessuna promozione e nessun concorso a premi: i voucher per la spesa sono solamente un tentativo di truffa ben congegnato.

Fortunatamente, difendersi da questa tipologia di truffa online è piuttosto semplice: basta non premere sul link presente nel messaggio e il gioco è fatto. Per maggiore sicurezza – magari vi scappa un dito sul collegamento e correte il rischio di restare infettati – cancellate il messaggio e informate il vostro contatto dell’accaduto: può darsi siate ancora in tempo per evitare che il vostro amico resti vittima dell’ennesima truffa online.

Contenuti sponsorizzati