Libero
SICUREZZA INFORMATICA

WhatsApp: come funziona la truffa "Ciao mamma"

Una truffa dalla semplicità disarmante ma che, facendo leva sul numero enorme di utenti WhatsApp, permette a chi la prova di guadagnare tantissimi soldi

Chi di mestiere è truffatore sa bene che per guadagnare tanto o si deve spremere le meningi e mettere a punto una truffa molto raffinata, oppure deve prendere la truffa più semplice del mondo e la deve tentare migliaia di volte, finché qualcuno non abbocca. I moderni mezzi di comunicazione di massa rendono estremamente economica la seconda opzione e non stupisce affatto, quindi, che nel Regno Unito stia già circolando su WhatsApp la truffa "Ciao mamma".

"Ciao mamma": come funziona la truffa

La truffa "Ciao mamma" è semplice, anzi semplicissima. Come riporta la stampa del Regno Unito, dove la truffa sta già girando da alcune settimane, tutto parte da un messaggio WhatsApp "Hi mum, my phone just broke. So you can delete that number and save this one". Cioè, traducendo in italiano: "Ciao mamma, ho appena rotto il telefono. Questo è il mio nuovo numero e puoi cancellare l’altro".

Un messaggio semplicissimo, apparentemente inoffensivo, che serve solo per "agganciare" la potenziale vittima alla quale, poco dopo, verrà chiesto di inviare dei soldi su una carta di credito con una banale scusa. Ad esempio che gli accessi alla banca online erano sull’altro telefono e che, in attesa di recuperarli con la banca, il figlio/truffatore ha aperto un altro conto online provvisorio.

Oppure che il figlio/truffatore si trova con un amico alla stazione di rifornimento della benzina, ma sono senza soldi, e quindi hanno bisogno di una ricarica sulla carta dell’amico.

Le possibili opzioni sono virtualmente infinite, l’unica cosa veramente importante è che la vittima legga quel messaggio su WhatsApp e risponda a quel "Ciao mamma". Se lo fa, allora la strada per i truffatori è tutta in discesa.

Un miliardo di potenziali vittime

Le prime segnalazioni della truffa "Ciao mamma" risalgono a questa estate, quando in Australia, a fine agosto, la Australian Competition and Consumer Commission ha lanciato un allarme specifico: "I truffatori non si fermano davanti a nulla per ottenere i vostri dati personali o i vostri soldi e questa particolare truffa è progettata per puntare dritto al vostro cuore".

Nel giro di poche settimane la truffa è sbarcata in UK, da dove arrivano le ultime notizie. In questo momento la truffa sta circolando soltanto in lingua inglese, ma è chiaro che non ci vuole proprio nulla a riproporla in italiano o in qualunque altra lingua.

E, d’altronde, i truffatori hanno gioco facile a farlo dato che WhatsApp ha oggi oltre 2 miliardi di utenti, abbastanza equamente divisi tra uomini e donne. Potenzialmente, quindi, centinaia di milioni di potenziali vittime potrebbero ricevere il messaggio "Hi mum", "Ciao mamma", "Hola mama", "Hallo Mama" o "Bonjour maman".

Di queste potenziali vittime alcune non avranno figli, altre ne avranno ma non ci cascheranno e una piccola parte sarà donna, avrà figli e cadrà nella trappola. Ma una piccola parte di un miliardo è un numero enorme di candidate vittime della truffa "Ciao mamma" su WhatsApp.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963