Libero
APP

WhatsApp: cosa vuol dire "Inoltrato molte volte"

Ogni tanto su WhatsApp leggiamo "Inoltrato molte volte": è la piattaforma che ci avverte su possibili contenuti spam, truffe o catene di Sant'Antonio

Spesso abbiamo notato la scritta "inoltrato" quando abbiamo ricevuto un messaggio su WhatsApp. L’etichetta è fondamentale perché ci aiuta a sapere che chi ci scrive (magari un familiare o amici) ha inoltrato un messaggio che in origine proveniva da qualcun’altro. Purtroppo, questa funzione, ha perso la sua originaria utilità, diventando il fenomeno alla base delle cosiddette "Catene di Sant’Antonio" oppure di (aspiranti) messaggi virali in stile "non ce lo dicono" e "fai girare".

La funzione di inoltro del messaggio, in effetti può essere considerata molto utile, soprattutto se contiene informazioni pratiche. Pensiamo ai genitori che hanno iscrizioni ai gruppi Whatsapp per seguire gli appuntamenti dei figli a scuola o nello sport oppure con i familiari. Capita a volte di dover scrivere lo stesso messaggio a tutti i gruppi, come un invito per la festa di compleanno e in questo caso la funzione inoltro si rivela preziosissima, facendoci risparmiare un bel po’ di tempo e telefonate. Ma questa funzione, segnala anche che il messaggio che abbiamo appena ricevuto, non ci arriva da un mittente sempre conosciuto, poiché è stato già "inoltrato molte volte", il che già ci deve far aprire gli occhi, perché potrebbe essere un messaggio di spam o peggio una truffa.

WhatsApp: come funzionano i messaggi "inoltra"

WhatsApp consente di inoltrare un messaggio con etichetta "inoltrato più volte" per un massimo di cinque chat per volta, siano chat con utenti singoli o chat di gruppo. Quindi se abbiamo auguri da fare, prepariamoci a ripetere l’operazione molte volte.

Ma quando il messaggio viene inoltrato più volte su WhatsApp e superata la soglia dei cinque inoltri, inizia a essere inoltrabile solo a una chat per volta. In termini più semplici, quando un messaggio viene inoltrato attraverso una catena di cinque o più chat, significa che ha accumulato una distanza di almeno 5 contatti dal suo mittente originale.

Quindi, WhatsApp mostra un’icona a doppia freccia e l’etichetta "Inoltrato più volte": questi tipi di messaggi possono essere inoltrati solo a una chat per volta.

Tutti i messaggi che inoltriamo che non partono in maniera originale dalla nostra chat avranno l’etichetta "Inoltrati" e la vedremo noi e tutti i destinatari che lo riceveranno.

Se invece vogliamo inviare un messaggio con etichetta "inoltrato più volte" a più di cinque persone, dobbiamo necessariamente copiarlo e incollarlo nella chat e solo dopo inoltrarlo a un massimo di cinque utenti in un solo invio.

Ricordiamo che possiamo inoltrare non solo messaggi di testo ma anche video, immagini e la nostra posizione e, per tutti, vale la stessa regola del numero massimo di inoltri oltre la quale scatta l’etichetta "inoltrato molte volte".

Messaggi limitati su WhatsApp

Il limite all’inoltro di messaggi alle chat è stato adottato nel 2019. La decisione è stata presa per contrastare la diffusione di fake news sulla piattaforma. L’app di messaggistica istantanea sembra voglia prendere in considerazione la possibilità di ridurre ulteriormente l’inoltro dei messaggi ad altri.

Il meccanismo scelto da WhatsApp è molto chiaro: quando un contenuto inizia a circolare in modo incontrollabile, allora meglio rallentarne la diffusione. In tal modo, se il contenuto è pericoloso, si limita la quantità di persone che lo riceve.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963