Libero
wiko power u30 Fonte foto: Wiko
ANDROID

Wiko Power U30: recensione dello smartphone con 4 giorni d'autonomia

Wiko Power U30 è un telefono con uno schermo e una batteria enormi, ma una piattaforma hardware che sacrifica le prestazioni in favore dell'autonomia: ecco per chi va bene

Quella dei “battery phone" è una categoria a sé stante nel mondo degli smartphone, in cui le caratteristiche che contano non sono le performance assolute, né le fotocamere, né l’ampia memoria per archiviare file, foto e video. Ma neanche la sola batteria, come si potrebbe credere guardando al solo nome. I battery phone devono sì durare tanto tra una carica e l’altra, ma devono anche offrire una determinata esperienza ad un determinato tipo di utente.

Un utente che cerca, innanzitutto, un telefono a zero pensieri: deve essere semplice da usare, immediato e non deve creare problemi altrimenti avrebbe puntato su un altro prodotto. Poi cerca uno smartphone che duri molto con le app che maggiormente usa, che di solito sono YouTube, quelle per lo streaming, quelle di posta e per i social e quelle per la produttività base. Poi il battery phone deve durare tanto in chiamata, che è l’attività principale che si andrà a svolgere con un telefono del genere. Infine, un battery phone deve costare poco perché viene dato per scontato che per avere una autonomia così alta l’unico vero componente sul quale il produttore ha speso tanto è la batteria. Il produttore francese Wiko ha una buona tradizione in quanto a battery phone e telefoni “a tutta batteria" e la sua proposta per il 2021 è stata incentrata soprattutto su Wiko Power U30. Secondo Wiko questo smartphone ci permetterà di fare appena due ricariche a settimana, grazie ad una autonomia di 4 giorni. E’ veramente così? Lo abbiamo provato per voi.

Wiko Power U30: caratteristiche tecniche

La scheda tecnica di Wiko Power U30 ruota intorno al chip MediaTek Helio G35, un SoC ad otto core con frequenza massima di 2,3 GHz, affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di ROM espandibili con microSD. Si tratta di una piattaforma 4G dalle prestazioni basse, ottimizzata soprattutto per consumare poco e, insieme alla batteria da ben 6.000 mAh (con ricarica a 15W), è alla base dell’ottima autonomia di questo smartphone.

Autonomia elevata nonostante il display sia veramente grande: ben 6,8 pollici, con risoluzione HD+ (720×1.600 pixel) e formato 20,5:9 (in pratica è molto allungato). Questa configurazione di schermo fa il paio con la batteria: poiché l’accumulatore è molto grande, il produttore francese ne ha approfittato per offrire all’utente un display decisamente oversize.

La risoluzione non è certo elevatissima, ma dalla nostra prova è emerso che permette comunque una buona visione dei contenuti multimediali grazie al buon pannello di tipo LCD IPS. Piuttosto, se c’è un appunto da fare, è che lo schermo non è molto luminoso. Ma questo aiuta a risparmiare batteria, quindi è tollerabile.

La visione dei contenuti multimediali, però, è un po’ sacrificata dall’audio mono. Anche qui, però, si può risolvere con l’uso di cuffiette cablate (c’è il jack 3,5 mm e un paio di cuffiette molto economiche in omaggio) o Bluetooth.

Le fotocamere posteriori sono tre: una principale da 13 MP, una 2 MP per l’effetto Bokeh (i ritratti con lo sfondo sfocato) e un “obiettivo AI" per il miglioramento delle immagini grazie all’intelligenza artificiale. La fotocamera frontale è da 8 MP, inserita in un notch a goccia centrale.

Da segnalare la mancanza del chip NFC, quindi il Wiko Power U30 non può essere utilizzato per i pagamenti digitali contactless.

Wiko Power U30: come va

Non aspettatevi grandi prestazioni da questo smartphone, che è stato progettato per offrire una grande autonomia. La fluidità dell’interfaccia, i tempi di apertura delle app, la possibilità di fare gaming sono decisamente lontane anche dai prodotti di fascia media 2021. Prodotti che, però, si basano su piattaforme hardware ben più potenti, ben più costose e con consumi ben più alti.

Wiko Power U30, anche grazie ad Android 11 in versione quasi “stock" e senza grandi personalizzazioni da parte del produttore, offre comunque un’esperienza d’uso soddisfacente per l’utente che non cerca prestazioni elevate ma solo le funzioni base. Ci sarebbe piaciuta, a tal proposito, la presenza del chip NFC e l’assenza delle tante app inutili preinstallate sul telefono, che consigliamo di disinstallare immediatamente dopo aver acceso lo smartphone per la prima volta.

Non aspettatevi neanche grandi foto, perché il comparto fotografico di questo telefono è sufficiente solo per le classiche foto punta e scatta, con buona luce ambientale, ma entra in crisi se gli chiediamo scatti con condizioni di luce difficili.

Per il resto Wiko Power U30 è un buon prodotto “da divano“: il grande schermo ci consiglia di usarlo per il relax e la visione di film e serie TV su Netflix, Disney+ o altre piattaforme, per i video di YouTube e per i social. Da questo punto di vista la piattaforma hardware è più che sufficiente e l’enorme batteria ci permette diverse ore di visione prima di dover ricaricare il telefono.

Una volta considerati questi limiti, nell’uso quotidiano Wiko Power U30 è un buon telefono per un numero di utenti ben superiore a quello che si potrebbe utilizzare. Va però considerato che si tratta di un telefono molto grande e, di conseguenza, abbastanza pesante: 214 grammi. Nella tasca di un pantalone largo ci entra senza grossi problemi, in quella di un jeans attillato può risultare scomodo dopo poche ore.

Ma veniamo al cuore della proposta Wiko: uno smartphone che dura 4 giorni tra una ricarica e l’altra. E’ vero o è solo marketing? La risposta è “non è vero ma ci credo“: con un utilizzo intenso di giorni se ne fanno senza problemi 2 pieni, con un utilizzo moderato se ne fanno 3, con un utilizzo minimo se ne fanno 4. Tutto sta all’utente e al modo in cui usa lo smartphone, tuttavia è evidente che questo telefono farà felici coloro che mettono l’autonomia prima di ogni cosa.

Wiko Power U30: quanto costa

Una delle caratteristiche che in un battery phone non può mancare, come già accennato, è un prezzo molto aggressivo. Wiko Power U30, da questo punto di vista, non delude con un prezzo di listino di 159,99 euro sul sito ufficiale del produttore. In alternativa è possibile comprarlo con qualche euro in più anche su Amazon, presso venditori terzi.

Wiko Power U30 – Display 6,8 pollici – Mediatek Helio G35 – Versione 4/64 GB

Wiko Power U30 – Display 6,8 pollici – Mediatek Helio G35 – Versione 4/64 GB

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963