Libero
SMART EVOLUTION

A Firenze i rifiuti si buttano con l'app

Alia Servizi Ambientali SpA ha presentato Aprilo! l’applicazione da utilizzare per sbloccare i nuovissimi cassonetti dell’immondizia hi-tech installati a Firenze

Pubblicato:

App Aprilo! Fonte foto: Shutterstock/Alina Kruk

Alia Servizi Ambientali SpA, l’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Firenze, ha presentato Aprilo! l’applicazione per sbloccare l’apertura dei cassonetti dell’immondizia digitali, posizionati in tutto il capoluogo toscano. L’applicazione nasce all’interno del progetto Firenze città circolare, che ha lo scopo di migliorare il servizio di raccolta dei rifiuti in città e che, al momento, coinvolge tutti gli utenti che sono già in possesso della chiavetta A-pass (consegnata da Alia agli intestatari di un’utenza TARI).

Aprilo! rappresenta un ulteriore implementazione digitale del progetto Firenze Città Circolare che sta trasformando il modello di raccolta in città. È uno strumento concepito nell’ottica di agevolare il corretto conferimento dei rifiuti da parte di residenti e turisti“, così ha dichiarato Nicola Ciolini, Presidente di Alia Servizi Ambientali.

Come funziona Aprilo!

Aprilo! è disponibile sia per dispositivi Android che per quelli iOS e può essere scaricata gratuitamente dagli store di riferimento. Una volta terminato il download bisogna iscriversi al servizio, scegliendo tra i due profili disponibili: quello per i residenti, riservato a chi vive a Firenze (o che possiede un immobile con contratto TARI attivo), e quello per i turisti, destinato a chi è di passaggio in città e ha una durata di sette giorni dalla data di registrazione.

Questa app sarà importante anche per la gestione dei rifiuti prodotti dai turisti, che in città rappresenta un problema specie in alcune zone, perché troveranno ai cassonetti dei QR code per scaricare l’app in inglese e avranno una chiavetta temporanea che dura 7 giorni. Non avranno più scuse, e speriamo che trattino così con più rispetto la città“, ha dichiarato l’Assessore all’ambiente e transizione ecologica del comune di Firenze, Andrea Giorgio.

Il funzionamento di Aprilo! è molto semplice, e dopo aver registrato il nuovo profilo (associato a una chiavetta digitale A-pass, nel caso dei residenti) sarà possibile utilizzare il proprio smartphone per sbloccare il cassonetto dell’immondizia. Per farlo, naturalmente, serve avere il Bluetooth attivo e, dopo aver inquadrato il codice sul cassonetto, questo verrà sbloccato e l’utente potrà aprirlo per buttare l’immondizia.

Si ricorda che i cassonetti digitali presenti su tutto il territorio fiorentino possono funzionare in modo differente e avere tempi di sblocco variabili, per tanto si raccomanda agli utenti di leggere le istruzioni  presenti sull’applicazione e sul cassonetto stesso.

Chi può richiedere l’app Aprilo!

Aprilo! per il momento è disponibile per le circa 65 mila utenze che già utilizzano la chiavetta A-pass ma Alia Servizi Ambientali SpA conta di coinvolgere in tempi ragionevolmente brevi le restanti 100 mila utenze mancanti.

Nei prossimi mesi le aree che avranno accesso al servizio saranno: Coverciano, San Jacopino, Novoli, Aretina, Galluzzo, Soffiano, Firenze Nova e Piagge, Campo di Marte e Isolotto – Canova. Gli operatori di Alia consegneranno ai residenti in queste zone tutto il materiale informativo e forniranno assistenza per l’installazione e l’utilizzo di Aprilo!

In alternativa sarà possibile richiedere al call center dedicato i codici per attivare l’A-pass virtuale in modo da poter registrare lo stesso codice chiavetta su più dispositivi, così da consentire a tutti i membri della famiglia di utilizzare il servizio con il proprio smartphone.

 

Libero Annunci

Libero Shopping