Libero
VIDEOGIOCHI

Addio ad uno dei giochi più belli di sempre

Rovio Entertainment ha comunicato che a partire dal 23 febbraio il suo gioco più famoso non sarà disponibile su Android, mentre su iOS cambierà nome in attesa di ulteriori sviluppi

Basta aprire il Play Store di Google o l’App Store di Apple per trovare una enorme quantità di giochi per smartphone. Basta scaricarne e usarne per un po’ qualcuno per capire che la maggior parte dei giochi non è divertente come dichiara di essere. Ma ci sono anche perle nascoste, bei giochi che in pochi conoscono e che meriterebbero più fortuna. Poi ci sono le eccezioni, quei pochi ma fortunatissimi giochi venuti bene e che hanno anche avuto anche successo e milioni di download. Uno di questi giochi è Angry Birds. Anzi: era.

Addio Angry Birds: cancellato dal Play Store

Lo sviluppatore di Angry Birds, cioè la finlandese Rovio Entertainment, ha dato su Twitter la notizia che in pochi volevano leggere: “A causa dell’impatto del gioco sul nostro più vasto portafoglio, abbiamo deciso che Rovio Classics: Angry Birds sarà rimosso dal Google Play Store giovedì 23 febbraio“.

Poi Rovio precisa anche che il gioco resterà comunque disponibile per chi lo ha già installato: tutte queste persone, e negli anni sono state moltissime, potranno continuare a usarlo. Chi non ha mai provato Angry Birds, invece, ha tempo fino a oggi per scaricarlo perché da domani non lo troverà più sul Play Store.

Angry Birds: cambio nome su iOS

Allo stesso tempo Rovio ha anche annunciato un cambio di nome per il gioco su iOS: il titolo resterà disponibile sull’App Store di Apple, ma si chiamerà “Red’s First Flight“.

Anche in questo caso, però, potrebbe essere solo l’inizio dell’addio perché Rovio precisa che il cambio di nome, che avverrà sempre il 23 febbraio, sarà “in attesa di ulteriori revisioni“.

La saga di Angry Birds

Rovio tranquillizza i suoi milioni di fan precisando anche che gli altri titoli della saga Angry Birds continueranno ad essere disponibili, sia per Android che per iOS. Nessun cambiamento, dunque, per Angry Birds 2, Angry Birds Friends, Angry Birds Jounrey e gli altri titoli della serie che, però, sono tutti giochi che non hanno avuto il successo del capostipite.

Il primo Angry Birds, infatti, è stato lanciato da nel 2009 ed è diventato nel giro di pochissimo uno dei giochi più scaricati di sempre: oltre 100 milioni di download su Android mentre su iOS è stato un doppio successo, considerando anche il remake di marzo 2022 senza pubblicità e senza acquisti in game, ma con un prezzo di 1,19 euro.

Resta, in tutti i titoli della serie, l’idea di base del gioco: i buoni sono gli uccellini arrabbiati con i maiali verdi (i cattivi), che hanno rubato agli angry birds le uova per mangiarsele. Il giocatore deve usare una fionda per sparare gli uccelli (letteralmente) contro i maiali e farne fuori il più possibile.

Il gioco originale è stato sviluppato dal 2009 al 2019, mentre in questi quasi 15 anni sono arrivati numerosi altri titoli e spin off con strutture di gioco più o meno simili a quella originale. Al momento la saga Angry Birds è composta da:

  • Angry Birds
  • Angry Birds Seasons
  • Angry Birds Rio
  • Angry Birds Friends
  • Angry Birds Space
  • Angry Birds Star Wars
  • Angry Birds Star Wars II
  • Angry Birds Go!
  • Angry Birds Epic
  • Angry Birds Transformers
  • Angry Birds Fight!
  • Angry Birds 2
  • Angry Birds Action!
  • Angry Birds Evolution
  • Bad Piggies
  • Angry Birds Stella
  • Angry Birds POP!
  • Angry Birds Match
  • Angry Birds Blast

Vivi le relazioni in modo sano

Libero Annunci

Libero Shopping