ANDROID

Android 12, tutte le novità annunciate da Google

La prima beta pubblica di Android 12 è ormai ufficiale: ecco cosa cambia e le novità più interessanti proposte da Google per gli smartphone e i tabet.

Alla Google I/O 2021 è andato in scena il protagonista del mondo degli smartphone: il sistema operativo Android 12. Durante la sua conferenza annuale dedicata agli sviluppatori software Google ha infatti presentato, come di consueto, le novità della nuova versione del sistema operativo mobile.

La prima beta pubblica rappresenta il debutto ufficiale di una nuova versione di Android: quello che viene mostrato è dunque ciò che realmente verrà offerto, salvo improvvisi tecnici dell’ultim’ora, tra qualche mese nella versione stabile dell’OS per smartphone. E di novità Android 12 ne porta parecchie, soprattutto dal punto di vista della grafica e dell’usabilità grazie al nuovo “Material Design" e al nuovo concetto di “Material You“. Un concetto che esprime anche un secondo aspetto di Android 12: l’elevata possibilità di personalizzare l’interfaccia del proprio telefono. Non mancano, però, anche altre novità soprattutto per quanto riguarda la gestione della privacy.

Android 12: Material You

A partire da Android 12 l’utente potrà personalizzare finemente il proprio telefono con una palette di colori a sua scelta e nuovi widget completamente ridisegnati (dopo anni di immobilismo la pressione dei widget di iOS 14 si è fatta sentire).

Ma non solo, perché Android 12 introduce la cosiddetta “color extraction“: l’utente sceglie uno sfondo e il sistema operativo ne legge i colori e li propone per l’interfaccia, togliendo all’utente il gravoso lavoro di personalizzare ad uno ad uno i colori.

Cambiano anche le animazioni e le trasparenze e gli oggetti presenti a schermo cambiano in modo dinamico in base all’uso: se l’utente cancella tutte le notifiche, ad esempio, l’orologio va ad occupare più spazio sullo schermo e diventa più leggibile. Ma, allo stesso tempo, la presenza di un orologio più piccolo indica al volo all’utente che ha notifiche da controllare.

Android 12: la nuova privacy

Il 2021 è l’anno in cui gli utenti hanno scoperto che la cosiddetta “app economy“, in realtà, è la “data economy“: i loro dati sono l’oro delle aziende che li raccolgono. Con iOS 14.5 Apple ha introdotto una fortissima stretta alla quantità di dati che le aziende possono raccogliere e con Android 12 Google vuole fare qualcosa di simile, seppur con modalità molto più soft.

Di sicuro aumenta la trasparenza, perché Android 12 ha una nuova dashboard dalla quale l’utente può capire, in modo semplice e veloce, quali sono le app che stanno raccogliendo dati e quali dati stanno raccogliendo, in base ai permessi richiesti e concessi. Dalla stessa dashboard è possibile, se lo si vuole, revocare del tutto uno o più permessi ad ogni singola app.

Su Android 12, poi, arriva una funzione già vista in iOS 14: un “pallino" sullo schermo in alto a destra che mostra quando una app sta accedendo al microfono o alla telecamera dello smartphone.

Android 12: come provarlo

Android 12 arriverà in versione stabile e definitiva nei prossimi mesi, quasi certamente ad agosto insieme ai nuovi smartphone Pixel 6 di Google. Tuttavia è già possibile testare la versione beta pubblica, accettando il fatto che non è definitiva e che potrebbe avere ancora dei bug.

Non tutti gli smartphone, però, possono riceverla. Al momento la lista dei dispositivi sui quali si può testare Android 12 beta è abbastanza ristretta:

  • Asus Zenfone 8
  • Google Pixel3
  • Google Pixel 3 XL
  • Google Pixel 3a
  • Google Pixel 3a XL
  • Google Pixel 4
  • Google Pixel 4 XL
  • Google Pixel 4a
  • Google Pixel 4a (5G)
  • Google Pixel 5
  • OnePlus 9
  • OnePlus 9 Pro
  • OppoFind X3 Pro
  • Realme GT
  • iQOO 7 Legend
  • Xiaomi Mi 11
  • Xiaomi Mi 11 Ultra
  • Xiaomi Mi 11i
  • Xiaomi Mi 11 X Pro
  • ZTE Axon 30 Ultra 5G
  • TCL 20 Pro 5G

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963