google assistant modalità alla guida Fonte foto: Google
APP

Android Auto, Modalità alla guida: come è fatta

Google ha finalmente iniziato a rilasciare la Modalità alla guida sulle app di Maps, per sostituire l'attuale app Android Auto per smartphone: ecco cosa può fare la nuova funzione

Dopo oltre un anno dall’annuncio, Google sta finalmente rilasciando una funzionalità attesissima: la Modalità alla guida all’interno di Goolgle Maps sugli smartphone Android. Questa funzione va a sostituire l’attuale app di Android Auto per smartphone, integrando l’assistente digitale al 100% in Android Auto.

La Modalità alla guida, in buona sostanza, serve a rendere più sicuro l’uso dello smartphone Android in auto, mentre si guida. E’ in pratica una nuova interfaccia, che può essere avviata insieme al navigatore. Può sfruttare i comandi vocali di Assistant e ci permette di accedere ad altre app in modo veloce e senza distrazioni. Svolge sullo smartphone, in pratica, lo stesso compito di Android Auto sui sistemi di infotainment delle automobili moderne. Funzionalità simili le aveva introdotte anche l’app Android Auto per smartphone, ma mandando del tutto in confusione gli utenti: l’app, infatti, è stata prima rilasciata al grande pubblico, poi ritirata, poi è ritornata e ora dovrebbe essere del tutto sostituita dalla Modalità alla guida.

Modalità alla guida: a chi è arrivata

E’ importante notare che la Modalità alla guida è stata avvistata, al momento, solo sulle app americane di Google Maps. Tuttavia, si tratta di app ufficiali stabili e non di beta per i tester. Inoltre, la presenza della modalità alla guida non dipende dalla versione dell’app.

Questo lascia intuire che sia Google, lato server, ad attivarla gradualmente a gruppi di utenti sempre più ampi. Le app italiane, però, al momento non mostrano questa novità anche se potrebbe essere solo questione di giorni, se non addirittura di ore.

Modalità alla guida: come verificare se è attiva

L’unico modo che abbiamo per sapere se siamo fortunati e la nostra app di Maps ha già la modalità alla guida disponibile e andarla a cercare tra le impostazioni. Dopo aver fatto tap sulla nostra foto profilo, in alto a destra, dobbiamo andare su Impostazioni > Impostazioni navigatore > Impostazioni dell’Assistente Google.

Ancor prima di fare tap su quest’ultima scheda, però, possiamo controllare se compare la descrizione “Gestisci Modalità alla guida“. Se c’è la descrizione, allora c’è pure la funzionalità.

Modalità alla guida: a cosa serve

Per come è stata presentata al Google I/O 2019, e non si sa ancora se sarà esattamente così in versione definitiva, la modalità alla guida è una gran comodità.

Una volta attivata ci offre ad esempio suggerimenti personalizzati sui tragitti da scegliere, in base ai nostri appuntamenti in calendario, ci mostra i posti cercati su Maps di recente, ci permette di accedere a messaggi e chiamate (anche quelle perse) senza uscire dall’app del navigatore e ci permette anche di ascoltare la musica tramite le app installate sullo smartphone.

Tutto questo, in pratica, lo fa anche Android Auto solo che la Modalità alla guida può essere usata anche sulle macchine che non sono compatibili con Android Auto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963