registrazione chiamate android Fonte foto: Lukmanazis / Shutterstock.com
ANDROID

Android, arriva la registrazione delle chiamate: come funziona

Google è pronta a rilasciare un nuovo strumento per registrare le chiamate direttamente dall'app Telefono. Ecco come funzionerà

La funzione per la registrazione delle chiamate all’interno dell’app Telefono sugli smartphone Android è sempre più vicina. Le prime indiscrezioni erano uscite all’inizio dell’anno, grazie agli sviluppatori di XDA che avevano scoperto nel codice sorgente dell’app Telefono delle indicazioni sulla registrazione delle telefonate. Ora arriva la conferma diretta da parte di Google che ha fatto trapelare una pagina di supporto su come funzionerà lo strumento.

La maggior parte delle attenzioni di Google, logicamente, riguarda la privacy degli utenti. La registrazione delle chiamate impatta molto la privacy e la sicurezza dei dati dell’interlocutore e per questo motivo Big G sta analizzando le norme di tutti i Paesi, in modo da rilasciare lo strumento solo nelle Nazioni in cui è possibile registrare le telefonate. Per il momento ancora non si conosce la lista dei Paesi in cui verrà rilasciata. Per poter utilizzare la nuova funzione è necessario rispettare altri due requisiti fondamentali: avere uno smartphone aggiornato almeno ad Android 9.0 Pie e scaricare l’ultima versione dell’app Telefono di Google.

Come funziona la registrazione delle chiamate sull’app Telefono

Utilizzare la registrazione delle telefonate su Android sarà estremamente semplice. Nella schermata che si attiva dopo aver avviato una chiamata nell’app Telefono di Android, verrà aggiunto un nuovo bottone per far partire la registrazione. Tutto molto semplice e intuitivo: non bisognerà installare app aggiuntive o diavolerie simili.

Registrazione telefonate: le restrizioni per la privacy

Come normale che sia, Google sta preparando anche delle restrizioni per preservare la privacy degli utenti. La registrazione delle chiamate, infatti, ha un notevole impatto sulla protezione dei dati, soprattutto di quelli del nostro interlocutore.

Per questo motivo la funzione sarà disponibile solo in alcune regioni, in base alle leggi sulla privacy, e in più sarà aggiunto un suono all’inizio e alla fine della telefonata che avviserà il ricevente che la chiamata è registrata. Inoltre, la prima volta che si avvia la registrazione, si verrà avvisati sulle leggi locali in materia di privacy.

La registrazione delle telefonate non verrà salvata in cloud, ma solamente sulla memoria del telefono.

Quando arriva la nuova funzione

Non si conoscono i tempi di rilascio della nuova funzione. Potrebbe arrivare nelle prossime settimane, così come tra qualche mese. Google deve prima analizzare per bene le norme sulla privacy dei vari Paesi e poi decidere quando implementare lo strumento sull’app Telefono. Potrebbe anche essere che non arrivi in Italia per il rispetto delle norme sulla privacy vigenti nel nostro Paese.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963