Libero
Polpi e altri animali dai comportamenti strani Fonte foto: 123RF
SCIENZA

Questi animali iniziano a comportarsi davvero in maniera strana

Ci sono animali che si comportano in modo davvero strano, e gli scienziati lo hanno visto solo adesso: ecco alcune delle scoperte più curiose degli ultimi mesi.

Il mondo animale è ancora fonte di grandissime sorprese, e gli scienziati hanno di recente scoperto alcuni comportamenti particolarmente bizzarri, adottati nell’ambito delle relazioni sociali tra specie o semplicemente come modalità di adattamento all’ambiente, che hanno suscitato interesse e un pizzico di curiosità. Scientific American ha raccolto le novità più affascinanti del 2022.

Le nuove scoperte degli scienziati sugli animali

Cosa succederebbe se ci trovassimo ad iniziare una nuova lotta senza esclusione di colpi con i cacatua? Questi uccelli sono estremamente intelligenti, e potrebbero dare davvero del filo da torcere agli uomini: in effetti, è proprio quello che sta accadendo nei dintorni di Sydney, in Australia, dove i cacatua hanno escogitato nuovi metodi per aprire i cassonetti della spazzatura e cibarsi degli scarti. Dapprima si sono adattati con becco e zampe, poi hanno dovuto ingegnarsi un po’ di più: i cittadini, stanchi di trovare immondizia disseminata ovunque, hanno cominciato a chiudere i bidoni con delle pietre posizionate sui coperchi. E gli uccelli non si sono persi d’animo, imparando a spingere via i sassi con la testa, per tornare alla loro attività preferita.

È invece l’aye aye, un primate molto simile al lemure, a regalarci una visione un po’ inquietante: gli scienziati hanno infatti scoperto che questi animali si mettono le dita nel naso e, proprio come accade spesso con i bambini, portano alla bocca quello che ne estraggono. Un comportamento che suscita un certo disgusto, soprattutto perché gli aye aye hanno un dito lungo più di 7 cm e riescono ad inserirlo sino alla gola. Il motivo per cui lo facciano? Non è ancora chiaro: forse semplicemente perché ne hanno la possibilità.

Sui ragni e sul loro comportamento bizzarro ci sarebbe molto da dire, ma solo di recente gli scienziati hanno notato qualcosa di particolare. Sapevamo già che alcune specie praticano il cannibalismo sessuale: la femmina mangia il suo compagno subito dopo l’accoppiamento. Il maschio di una particolare specie di ragni tessitori di orbite ha però adottato una strategia per non diventare il pasto della sua partner. Riescono infatti ad immagazzinare una grande energia nelle zampe anteriori, catapultandosi via dalla femmina in una frazione di secondo ed evitando così una brutta fine.

I comportamenti più bizzarri del mondo animale

Anche i polpi hanno bisogno di socializzare: lo hanno scoperto gli scienziati, grazie ad alcune telecamere subacquee che hanno ripreso immagini davvero interessanti. I cefalopodi sembrano comunicare gli uni con gli altri raccogliendo conchiglie, alghe e limo per poi scagliarli contro i compagni, sfruttando il getto d’acqua del loro sifone. Un modo alquanto bizzarro per chiacchierare con i loro simili – che, come hanno notato gli esperti, spesso si abbassano rapidamente proprio per evitare il colpo.

Sempre dalle telecamere subacquee arriva un’altra curiosità: le spugne di acque profonde hanno formato alcune colonie che tappezzano le pareti dei vulcani spenti sul fondo dell’Oceano Artico, dove le condizioni di vita sono davvero estreme a causa delle temperature bassissime. Come fanno dunque a sopravvivere? Merito dei fossili: a quanto pare, queste spugne possiedono dei batteri che permettono loro di digerire vermi tubolari estinti da migliaia di anni.

Infine, una notizia bizzarra giunge dal mondo microscopico dei mixoplancton, organismi protisti che traggono energia sia attraverso la fotosintesi che mangiando altri microbi. Ne esiste una particolare specie che è in grado di formare una bolla di muco attorno al suo corpo, durante la notte. Attirando la sua preda all’interno di questa sfera di muco (ricca di carbonio, che poi si deposita sul fondo del mare), la intrappola per poi consumarla con calma.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963