Libero
apple continuity camera Fonte foto: Apple
APPLE

Come funziona la nuova Continuity Camera di Apple

Tra le tante novità annunciate da Apple alla WWDC 2022 c'è anche "Continuity Camera", una funzione che permette di usare un iPhone come una webcam per i Mac

La nuova funzione Continuity Camera presentata da Apple alla Worldwide Developers Conference ambisce a facilitare le connessioni video, offrendo l’interoperabilità tra due sistemi: l’iPhone e il Mac. Ma devono essere soddisfatte, al momento, alcune condizioni: la prima, è che il computer abbia il sistema operativo macOS 13, mentre l’iPhone deve eseguire iOS 16. Inoltre, entrambi i dispositivi devono avere lo stesso ID Apple.

Interoperabilità tra iPhone e Mac vuol dire, tra le altre cose, poter trasformare l’iPhone in una webcam connessa direttamente al computer, ottenendo una qualità video nettamente superiore rispetto a quella permessa dalla webcam integrata nel Mac o nel MacBook. Ma anche evitando l’acquisto di una nuova webcam, che per quanto potente non potrà mai eguagliare un iPhone e alcune sue funzioni, tra cui diversi nuovi effetti video. La connessione tra i due dispositivi viene attivata in maniera molto intuitiva: semplicemente avvicinando l’iPhone al Mac. Il riconoscimento può avvenire in modalità wireless, grazie all’attivazione di entrambi i protocolli WiFi e Bluetooth, ma volendo si può usare anche l’USB. Le app che "girano" con la funzione Continuity Camera sono già molte: da FaceTime a Zoom, solo per citare le più famose e usate.

I vantaggi della Continuity Camera di Apple

Con Continuity Camera che mette in connessione l’iPhone con un Mac, sarà possibile utilizzare effetti video che non sono possibili con una webcam. Il telefono, infatti, trasferirà al computer le immagini e i video "così come li vede" e ciò significa che sarà possibile utilizzarlo sia in modalità orizzontale sia verticale.

A corredo dei video ottenuti con la funzione Continuity Camera, ci sono tutti quegli effetti che vanno dallo sfondo sfocato in modalità verticale al Center Stage, ossia l’inquadratura fissa sui soggetti principali, e lo Studio Light un nuovo effetto disponibile da iPhone 12 che illumina il soggetto, come una sorta di "occhio di bue".

Con l’app Desk View invece, usando la fotocamera ultra-wide dell’ iPhone, saranno mostrati separatamente viso e scrivania e allo stesso tempo si potrà attivare la funzione Center Stage per avere la migliore inquadratura del viso in primo piano.

Inoltre, quando viene attivata la Continuity Camera, tutte le notifiche sul telefono verranno silenziate e le notifiche di chiamata importanti verranno inoltrate sul Mac.

Continuity Camera, scelta principale

Continuity Camera supporta un massimo di 60 fotogrammi al secondo con una risoluzione di 1.920×1.440 pixel (FHD+). La modalità Desk View ha la medesima risoluzione ma limitata a 30 fotogrammi al secondo.

Infine, la gestione delle fotocamere, sia con Continuity Camera da iPhone, sia da webcam integrata, sarà automatica e per impostazione predefinita, i MacBook  passeranno automaticamente alla fotocamera dell’iPhone quando sono configurati come webcam.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963