Libero
APPLE

Apple Vision Pro: tre app fondamentali non ci saranno

Netflix YouTube e Spotify non rilasceranno app dedicate per Apple Vision Pro in vista del debutto del visore in programma il 2 febbraio

apple-vision-pro Fonte foto: Apple

Manca pochissimo al debutto commerciale del nuovo Apple Vision Pro che sarà in vendita dal 2 febbraio, dopo un breve periodo di preordini, per ora solo negli USA. In attesa del lancio, Apple ha già messo a disposizione della stampa specializzata americana alcune unità del suo visore e ha anticipato la disponibilità di diverse app che saranno utilizzabili dagli utenti che effettueranno l’acquisto già al lancio.

Tra di esse ci sono molte app per lo streaming, che promettono di portare l’intrattenimento ad un livello superiore, ma ci sono anche alcuni grandi assenti. Almeno inizialmente, infatti, le app di Netflix, YouTube e Spotify, tre dei principali servizi di streaming su scala globale, non saranno disponibili per gli utenti che acquisteranno il visore di Apple.

Le app di Netflix YouTube e Spotify non ci saranno 

Netflix è stata una delle prime aziende ad aver annunciato di non avere in programma il lancio di un’app dedicata per Apple Vision Pro, evidenziando, però, che i contenuti della piattaforma saranno ugualmente accessibili agli abbonati tramite il browser web del visore, in modo simile a quanto avviene sui Mac dove non è disponibile un’app del servizio, a differenza di quanto avviene su Windows.

L’esempio di Netflix è stato seguito da due altre big dello streaming, rivali dirette di Apple: neanche Spotify e Google (YouTube e YouTube Music) realizzeranno, almeno per il momento, un’app dedicata per il visore della casa di Cupertino.

Secondo quanto riportato da Bloomberg, inoltre, Google (che ha realizzato un’app YouTube per i visori Meta Quest) non permetterà di utilizzare l’app per iPad su Apple Vision Pro. La stessa decisione dovrebbe essere presa anche da Spotify.

Si tratta di una presa di posizione netta da parte di queste aziende che avrebbero potuto rendere accessibile l’app per iPad tramite Apple Vision Pro, senza mettere a disposizione degli utenti tutte le funzionalità del sistema operativo visionOS ma comunque garantendo a chi acquisterà il visore la possibilità di utilizzare i servizi senza dover passare per il browser web Safari.

Per il momento, Netflix, Google e Spotify non hanno motivato la scelta. Le app di queste tre aziende per visionOS potrebbero arrivare, in ogni caso, in una fase successiva al lancio.

Le app per lo streaming disponibili su Apple Vision Pro

Come abbiamo visto nei giorni scorsi, Apple Vision Pro potrà essere utilizzato per accedere a diversi servizi di streaming, tramite app dedicate già disponibili al lancio del visore. Tra questi servizi troviamo Disney+ (con alcuni contenuti in 3D), Amazon Prime Video e Paramount+ oltre al social network TikTok. Ci sarà, naturalmente, anche Apple TV+. 

Il nuovo visore di Apple sarà disponibile negli USA dal 2 febbraio e, come anticipato dall’insider Ming-Chi Kuo, dovrebbe arrivare sul mercato globale entro il prossimo giugno. Al momento del lancio in Europa, quindi, il visore dovrebbe avere a disposizione un catalogo di app per lo streaming di contenuti multimediali molto ampio e articolato.