Libero
APPLE

Apple Watch 9 e Ultra 2 tornano in vendita, ma sono diversi

Apple torna a vendere Apple Watch Series 9 e Apple Watch Ultra 2 negli USA ma con delle limitazioni. Le accuse di violazione di brevetto pesano ancora sull’azienda

Apple Watch Serie 9 Fonte foto: Apple

Una recente sentenza della International Trade Commission (ITC) statunitense ha vietato a Apple la vendita negli USA di Apple Watch Series 9 (in foto) e Apple Watch Ultra 2 a partire dallo scorso 21 dicembre.

Dopo che l’Amministrazione Biden ha deciso di non imporre il diritto di veto sulla sentenza, quindi, il colosso di Cupertino si è ritrovato costretto a rispettare il volere della corte, ritirando dagli scaffali (e dallo store ufficiale) i due device in questione.

Tuttavia, dopo solo poche settimane, le cose stanno per cambiare e la mela morsicata riporterà sul mercato i due ambiti smartwatch ma con qualche piccola modifica nelle funzionalità, così da rispondere alle accuse violazione di brevetto per il sistema di rilevazione dei livelli di ossigeno del sangue mosse da Masimo e, naturalmente, al volere della ITC.

Apple, il ritorno degli smartwatch sul mercato

Nei giorni passati Apple ha ottenuto una sospensione temporanea del divieto, con la possibilità di riportare sul mercato Apple Watch Series 9 e Apple Watch Ultra 2. Ma, naturalmente, le cose non sono così semplici come sembrano e questa concessione prevede un prezzo da pagare.

Per continuare a vedere i suoi smartwatch, infatti, l’azienda di Cupertino dovrà disattivare la funzionalità per il rilevamento dei livelli ossigeno nel sangue, così facendo potrà “aggirare il divieto” e riportare le cose alla situazione di partenza.

Naturalmente questa decisione dovrebbe essere temporanea e, quando le parti in causa raggiungeranno un accordo (semmai accadrà), il monitoraggio della SpO2 potrà essere ripristinato tramite il rilascio di un aggiornamento software. Il problema è che nonostante questa soluzione non sono ancora stati rese note le tempistiche per il blocco della funzionalità, con una causa in ballo che potrebbe (ipoteticamente) andare avanti per anni.

Intanto, Apple ha ripreso le spedizioni dei suoi smartwatch ai vari rivenditori ma, secondo alcuni rumor, avrebbe chiesto loro di non vendere ancora il prodotto.

Cosa cambia per gli utenti

Per gli utenti residenti negli Stati Uniti che hanno intenzione di acquistare un Apple Watch Series 9 e Apple Watch Ultra 2 la situazione è ancora incerta. Sicuramente se non si arriverà a un accordo in tempi ragionevolmente brevi, il colosso di Cupertino si troverà costretta a portare sul mercato un device (temporaneamente) “castrato, che potrebbe non far piacere ai consumatori.

Per chi ha già uno dei due device di cui sopra il rilevamento dei livelli di ossigeno nel sangue resterà ancora attivo, almeno fino a quando la International Trade Commission non emetterà il verdetto finale. A quel punto, non è chiaro se anche per loro verrà lanciato un aggiornamento per bloccare la caratteristica o se le cose resteranno immutate.

Per il resto del mondo, invece, non dovrebbe esserci problemi e chiunque può continuare a utilizzare i due smartwatch al massimo delle loro potenzialità e senza il rischio di vedere alcuna limitazione futura visto che la controversia riguarda esclusivamente le vendite negli USA.

 

TAG: