Libero
VIDEOGIOCHI

Atari 2600+, il grande ritorno di un mito del passato

Atari 2600+ è la nuova versione della console degli anni ’70 e ’80, pronta a far rivivere i ricordi del passato ai ragazzi cresciuti con gli storici titoli a 8 Bit

Atari-2600 Fonte foto: Shutterstock/JR Moreira

Buone notizie per i ragazzi degli anni ’70 e ’80: sta per tornare sul mercato uno degli oggetti più desiderati di quell’epoca, l’Atari 2600, ribattezzato Atari 2600+. Per tutti coloro che in quegli anni erano già appassionati di videogiochi, si tratta di un prodotto che non ha bisogno di presentazioni. Per tutti gli altri che all’epoca erano troppo piccoli (o forse nemmeno erano nati) si parla di una delle console più rivoluzionarie della storia dei videogiochi, la prima vera console di successo che ha venduto oltre 30 milioni di esemplari ed è rimasta in commercio dal 1977 fino al 1992, con più di 550 giochi e oltre 120 milioni di cartucce vendute.

Atari 2600+, il ritorno di un mito

A un primo sguardo, Atari 2600+ ha un design praticamente identico alla versione classica della console, ma con diverse migliorie che la “proiettano” direttamente ai giorni nostri, come l’ormai indispensabile uscita HDMI e le porte USB-C (da utilizzare per l’alimentazione). Il processore stavolta è un Rockchip 3128, un chip quad-core che ha già qualche anno e che viene utilizzato principalmente per i TV-Box, ma che dovrebbe far girare alla perfezione tutti i titoli disponibili per la console. Al fianco di questo processore anche 256 MB di RAM DDR3 e una memoria eMMC da 256 MB.

Atari 2600+ è essenzialmente un’operazione nostalgia che punta al cuore di tutti coloro che sono cresciuti tra gli anni ’70 e ’80, non per nulla è compatibile anche con tutte le vecchie cartucce dell’Atari 2600 originale e anche con quelle dell’Atari 7800. Oltretutto Atari 2600+ funziona anche con i vecchi joystick originali e con i controller paddle, cosa che consentirà ai possessori della vecchia console di riutilizzare (quasi) tutta l’attrezzatura “vintage” in loro possesso. Naturalmente all’interno della confezione sarà presente anche il “nuovo” controller CX40+ che è uguale in tutto e per tutto all’originale e ha le stesse dimensioni e lo stesso identico layout dei comandi.

Infine inclusa nella confezione c’è anche una cartuccia 10-in-1 con alcuni dei titoli che hanno fatto la storia dell’Atari 2600 come: Adventure, Combat, Dodge ‘Em, Haunted House, Maze Craze, Missile Command, Realsports Volleyball, Surround, Video Pinball e Yars’ Revenge.

Atari 2600+, prezzo e disponibilità

La nuovissima Atari 2600+ sarà disponibile ufficialmente il prossimo 17 novembre al prezzo consigliato di 119,99 euro.

Oltre alla console sarà possibile acquistare anche il nuovo Paddle Controller CX-30 che include anche la cartuccia 4-in-1 (con Breakout, Canyon Bomber, Night Driver e Video Olympics) disponibile a 34,99 euro. Il secondo joystick CX40+, invece, ha un costo di 22,99 euro. Infine gli utenti potranno acquistare anche alcuni giochi riprodotti su cartuccia, come Berzerk Enhanced Edition e Mr. Run and Jump, disponibili a 29,99 euro ciascuno.