pagamenti elettronici Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Cashback e lotteria degli scontrini: cambiano le regole

Il Governo va avanti con il Piano Italia Cashless: ecco le ultime novità per il cashback, il premio da 1.500 euro e la lotteria degli scontrini

Il Governo italiano continua a lavorare sul cosiddetto “Piano Italia Cashless” e, nel testo della legge di Bilancio approvato dal Consiglio dei Ministri che adesso va in Parlamento per la discussione, introduce due importanti novità per il rimborso da 1.500 euro e per la lotteria degli scontrini.

Nella manovra il CdM ha confermato innanzitutto le date: si parte a dicembre con una prima fase sperimentale. Poi ha confermato le modalità: il cashback si ottiene solo con i pagamenti elettronici effettuati con le carte o con le app, non con i bonifici, e solo presso i negozi fisici. Lo stesso vale per la cosiddetta “lotteria degli scontrini“, che però arriverà solo in un secondo momento, e, infine, buone notizie in merito alla fiscalità relativa ai bonus da 1.500 euro. Al netto di eventuali modifiche al testo, che la Camera dei Deputati o il Senato potranno adesso approvare, ecco come cambiano le regole del cashback e della lotteria degli scontrini.

Cashback pagamenti elettronici: come funziona

La finalità del cashback per i pagamenti elettronici è quella di stimolare i cittadini a pagare con carta o app quando fanno acquisti presso i negozi fisici. In tal modo si scoraggia e si rende più difficile l’evasione fiscale da parte degli esercenti e si limita la circolazione del contante (che è il mezzo principale per riciclare denaro sporco).

La prima fase del piano cashback, quella sperimentale, prevede un rimborso fino a 150 euro sugli acquisti effettuati a dicembre. Tale rimborso dovrebbe arrivare già a febbraio. La seconda fase inizierà a gennaio 2021 e prevede invece rimborsi semestrali, sempre da 150 euro.

Confermato anche il bonus da 1.500 euro a fine semestre per i 100.000 italiani che hanno fatto più acquisti elettronici. L’ultima novità introdotta dal Governo è che tale rimborso sarà esentasse e non dovrà essere conteggiato nel reddito del cittadino.

Lotteria degli scontrini: come funziona

Anche la lotteria degli scontrini sarà vincolata all’acquisto con carta o app, sarà gestita dall’Agenzia per le Dogane e i Monopoli e ci sarà un apposito portale Lotteria sul quale chiare il un codice utente per partecipare. Da giorno 1 dicembre sarà possibile richiedere il proprio codice lotteria, sempre sul portale ufficiale, che dovrà essere comunicato a partire dal 1 gennaio per ogni acquisto con pagamento elettronico presso un negozio fisico.

Ci saranno estrazioni “ordinarie” e “zerocontanti“. Le prime premiano solo i consumatori:

  • sette premi di 5.000 euro a settimana
  • tre premi da 30.000 euro al mese
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno

Le estrazioni “zerocontanti” premia sia il consumatore che il negoziante:

  • quindici premi da 25.000 euro per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro per l’esercente a settimana
  • dieci premi di 100.000 euro per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro per l’esercente ogni mese
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente ogni anno

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963