Libero
vangelo secondo maria Fonte foto: Sky
TV PLAY

Che cos'è il Vangelo secondo Maria

Da spettatrice a protagonista: Maria diventa una giovane ribelle di Nazareth in questo nuovo, promettente film

Tutti sappiamo, più o meno bene, come i Vangeli e la Chiesa raccontano la figura di Maria: una donna saggia e silenziosa che accoglie la volontà di Dio, diventando uno strumento della sua volontà. Ma cosa accade se proviamo a immaginarla diversamente? Come una ragazzina impertinente della Galilea, curiosa, sognatrice, determinata a fuggire e a essere la sola artefice del suo destino?

Così la immagina il nuovo film Vangelo secondo Maria, tratto dall’omonimo romanzo del 2011 scritto da Barbara Alberti.

La trama di Vangelo secondo Maria

Sono passati quarant’anni dall’uscita del libro di Barbara Alberti, ma la scelta di raccontare la vicenda del Vangelo da un punto di vista femminile, quello di Maria, oggi come allora appare rivoluzionaria.

Nel romanzo e nel film che ne è stato tratto, diretto da Paolo Zucca, Maria è una giovane donna ribelle che vuole tenere tra le mani le redini della propria esistenza e che si interroga sul significato di una morale che la obbliga alla rinuncia di sé. Maria sogna la sapienza, la libertà e la fuga e si oppone al disegno di Dio. Accanto a lei Giuseppe, anch’egli lontano dall’immagine classica, è un maestro e un complice.

«Vangelo secondo Maria non è una commedia, eppure la mia ambizione è quella di realizzare un’opera capace di divertire», ha dichiarato il regista. «Divertire in senso etimologico: "vertere altrove", andare in direzione diversa rispetto all’immaginario consunto di un presepe mediorientale fatto di turbanti e palmizi. Divertire nel senso di far sorridere, perché non mi sono precluso alcuni momenti di alleggerimento narrativo. Divertire in senso lato, e cioè coinvolgere emotivamente gli spettatori in un viaggio interiore ed estetico che vuole toccare le corde dell’anima, attraverso il racconto in prima persona delle avventure di una giovane ribelle di duemila anni fa».

Chi recita in Vangelo secondo Maria

Il cast è d’eccellenza, a partire dai protagonisti: Benedetta Porcaroli e Alessandro Gassmann, rispettivamente Maria e Giuseppe. Il film non si è potuto fare prima, ha detto la scrittrice di Il Vangelo secondo Maria Barbara Alberti, «perché Benedetta Porcaroli non era ancora nata come attrice. Solo lei poteva essere Maria, la ribelle. Per talento e grazia, malizia, furore, innocenza, e per lo sguardo. Non ci voleva un’interprete, ma una reincarnazione».

Nel cast ci sono anche Lidia Vitale, Leonardo Capuano, Giulio Pranno, Maurizio Lombardi, Fortunato Cerlino e Andrea Pittorino. La sceneggiatura è firmata da Paolo Zucca, Barbara Alberti e Amedeo Pagani, mentre la fotografia è di Simone D’Arcangelo. Luciano Cammerieri si è occupato della scenografia, Beatrice Giannini dei costumi e Marco Spoletini del montaggio.

Quando e dove vedere Vangelo secondo Maria

Le riprese di Vangelo secondo Maria, che dureranno otto settimane, sono iniziate da pochi giorni in Sardegna. Il film, prodotto da La Luna, Indigo Film e Vision Distribution in collaborazione con Sky, sarà visibile prossimamente su Sky e in streaming su NOW: al momento non c’è una data di uscita, ma potrebbe essere nel 2023.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963