Libero
HOW TO

Che cosa sono i password manager

Il password manager è un software che consente di gestire in sicurezza i propri dati: ecco come funziona e quali sono le caratteristiche di questo servizio

Pubblicato:

password manager Fonte foto: Vitalii Vodolazskyi / Shutterstock

Per salvare in sicurezza le password dei propri account oltre che altri dati come, ad esempio, i dati di una carta di pagamento è possibile ricorrere a un password manager. Si tratta di un software che consente l’archiviazione in sicurezza dei dati sensibili dell’utente.

Grazie a un password manager, quindi, non c’è bisogno di ricordare a memoria tutte le password in quanto sarà lo stesso software a memorizzare questi dati e anche a inserirli in automatico, quando l’utente lo richiede. Una delle principali caratteristiche dei gestori di password, nome alternativo dei password manager, è l’utilizzo multi-piattaforma che consente all’utente di accedere alle password da tutti i propri dispositivi.

Vediamo come funziona e come scegliere un password manager:

Come funziona un password manager

Il password manager mette a disposizione dell’utente un archivio protetto (in genere tramite un sistema di crittografia) in cui vengono salvati i propri dati e a cui è possibile accedere inserendo una “master password” oppure utilizzando i dati biometrici come la scansione del volto o dell’impronta digitale.

Quest’archivio può essere salvato in locale, sul proprio computer, ad esempio, oppure in cloud, in modo da poter accedervi da qualsiasi dispositivo, sempre in sicurezza grazie alla crittografia dei dati (le password salvate) che saranno indecifrabili da terzi (oltre che inaccessibili dall’azienda che mette a disposizione il software di gestione di password).

Con un password manager è possibile, quindi, archiviare in sicurezza le password dei propri account oltre che i dati delle carte di pagamento. I software di questo tipo sono in grado anche di suggerire le password da utilizzare e di rilevare password deboli.

Molti gestori di password includono anche un servizio che avvisa l’utente nel caso in cui uno degli account salvati sia stato violato, suggerendo il cambio password. Facciamo un esempio: mettiamo di avere un account per l’accesso al servizio A e che i server di tale servizio siano stati violati da un gruppo di hacker.

Un gestore di password può rilevare questa violazione (dopo che è stata resa pubblica) e segnalare all’utente la necessità di cambiare la password del proprio account (e di tutti gli account che utilizzano la stessa chiave d’accesso) per proteggere i propri dati.

Il password manager può essere utilizzato anche come servizio multi-piattaforma, con app da installare su tutti i propri dispositivi. In questo modo, è possibile salvare un account dal computer e recuperare la password dal proprio smartphone, in totale sicurezza e in modo automatico.

Come scegliere il miglior password manager

La scelta del miglior password manager a cui affidare i propri dati passa dall’analisi di vari fattori. L’affidabilità dell’azienda che mette a disposizione il servizio è uno dei principali parametri da considerare. Bisogna poi tenere in considerazione quelli che sono i sistemi di sicurezza del software (c’è la crittografia? è possibile accedere alle password con i dati biometrici? etc.).

Da valutare anche la possibilità di utilizzo multi-piattaforma che rende un password manager decisamente più comodo da utilizzare, garantendo all’utente la possibilità di recuperare i propri dati da qualsiasi dispositivo. Da valutare, inoltre, c’è il costo del servizio. Esistono password manager gratuiti (spesso con funzionalità limitate) e altri a pagamento (in genere con abbonamenti mensili o annuali).

TAG:

Libero Annunci

Libero Shopping