browser google chrome Fonte foto: XanderSt / Shutterstock
APP

Chrome si aggiorna e diventa molto più veloce: tutte le novità

Con la versione M85 Google Chrome introduce nuove soluzioni tecniche per risolvere due grossi problemi: la lentezza del browser e il caos delle tab

Il browser Chrome sta per diventare più veloce da usare per l’utente e più leggero da eseguire per il computer, con un incremento delle prestazioni che può arrivare al 10% grazie alle novità introdotte da Google nell’ultima versione: Chrome M85.

Tutto gira intorno alla gestione delle tab aperte, che spesso sono veramente molte e pesanti da gestire per la CPU e la RAM del computer su cui gira Chrome. Il fatto che siano molte le rende anche scomode, perché più tab aggiungiamo e minore è lo spazio disponibile per ognuna nella parte alta dello schermo. Le tab, così, si ammassano una sull’altra e trovare quella che ci serve diventa difficile. Per questo, oltre alle modifiche tecniche che rendono tutto più veloce, Google ha introdotto anche il raggruppamento delle tab, l’anteprima in tempo reale delle tab e una nuova visualizzazione specifica per i tablet (dove lo spazio a disposizione è ancor minore).

Chrome M85: perché è più veloce

Quando è nato, a settembre 2008, Chrome era uno dei browser più veloci in assoluto. Col tempo, però, è cresciuto costantemente per funzionalità ma anche per pesantezza tanto che oggi in molti si lamentano della lentezza di Chrome e cercano alternative a questo browser.

Google sta rispondendo con la “Profile Guided Optimization“, una tecnica di compilazione del codice che permette alle parti del browser più importanti di essere eseguite in modo più veloce, tagliando le prestazioni di quelle meno importanti. Secondo Google, se il computer è oberato da molte app in esecuzione contemporaneamente, la Profile Guided Optimization può migliorare i tempi di caricamento delle tab fino al 10%.

Contemporaneamente Google lavora al “Tab throttling“, che sta per arrivare alla versione beta. Si tratta di una tecnica simile alla Profile Guided Optimization, ma applicata alle singole tab: quelle non in uso vengono parcheggiate, mentre le risorse della CPU e della RAM vengono concentrate sulle tab in uso.

Chrome M85: le altre novità

Con l’ultima versione Chrome non diventa solo più veloce, ma anche più comodo da usare. Principalmente grazie alla possibilità di raggruppare le tab per fare più ordine e spazio nella barra superiore della finestra. Ma non solo: ora è anche possibile vedere l’anteprima di una tab semplicemente posandoci sopra il puntatore del mouse.

Interessante anche la nuova visualizzazione ottimizzata sui tablet: adesso è possibile vedere dei riquadri contenenti le anteprime di ogni tab e scorrere da una anteprima all’altra con il dito finché non troviamo la tab che ci interessa.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963