Libero
HOW TO

Come disattivare i servizi a pagamento Vodafone

Disattivare i servizi a pagamento Vodafone è semplice ed è possibile anche richiedere un rimborso in caso di attivazione non richiesta: ecco come fare

servizi-pagamento-vodafone Fonte foto: Shutterstock

Disattivare i servizi digitali a pagamento di Vodafone, detti anche VAS (Valute Added Services), è possibile. I clienti dell’operatore possono anche richiedere il rimborso di un servizio a pagamento non richiesto e attivato, ad esempio per errore, sulla propria SIM Vodafone.

Questi servizi prevedono, in molti casi, un sistema con addebiti ricorrenti (ad esempio ogni settimana) che può tradursi in una spesa considerevole nel lungo periodo, soprattutto per gli utenti meno attenti che potrebbero non notare piccoli addebiti sul credito residuo.

I servizi a pagamento con Vodafone, inoltre, possono anche essere bloccati in modo definitivo, attivando il cosiddetto “barring“. Tutte queste operazioni sono molto semplici. Vediamo, quindi, come disattivare e bloccare definitivamente i servizi a pagamento con Vodafone oltre che richiedere un rimborso per attivazione non richiesta.

Disattivare i servizi a pagamento Vodafone

Ci sono vari modi per disattivare un servizio a pagamento VAS con Vodafone. L’operazione può essere completata in autonomia oppure con il supporto del Servizio Clienti Vodafone. Si tratta di un sistema molto importante: spesso, infatti, i servizi a pagamento sono attivati tramite campagne di spam o di phishing.

Per poter disattivare i servizi a pagamento con Vodafone è possibile utilizzare l’app, accedere all’area clienti del sito dell’operatore oppure sfruttare uno dei canali di supporto messi a disposizione da Vodafone.

App MyVodafone

Dall’app MyVodafone (disponibile su Android e iOS) bisogna accedere, dal menu, alla sezione Le mie offerte attive e poi andare in Servizi digitali. Qui sarà possibile individuare il servizio attivato che si desidera attivare. Premendo sul nome del servizio apparirà l’opzione Richiedi disattivazione immediata che consente di completare rapidamente l’operazione.

Dall’Area Fai da Te del sito Vodafone

La disattivazione di un servizio a pagamento con Vodafone può avvenire anche tramite l’Area Fai da te del sito ufficiale Vodafone (dopo aver effettuato il login con il proprio account). Qui basta andare in Offerte attive > Servizi digitali > Gestisci. Cliccando sul servizio da disattivare, quindi, sarà possibile richiederne la disattivazione immediata.

Tramite il Servizio Clienti Vodafone

C’è un altro modo per disattivare un servizio digitale a pagamento con Vodafone: chiedere direttamente al Servizio Clienti Vodafone. Per contattare l’assistenza è possibile chiamare il 190 e seguire le istruzioni fino a entrare in contatto con un operatore (attenzione: il percorso potrebbe cambiare in qualsiasi momento; è consigliabile ascoltare con attenzione la voce guida per poter parlare con un operatore Vodafone). In alternativa, è possibile recarsi in un negozio Vodafone e richiedere la disattivazione del servizio a pagamento. Sarà l’addetto del negozio a completare l’operazione.

Come bloccare i servizi a pagamento Vodafone

In precedenza, abbiamo visto come disattivare un servizio a pagamento già attivato con Vodafone. Per evitare di attivare questi servizi è necessario bloccarne l’attivazione. In questo caso, basta attivare il “barring“. Si tratta di un meccanismo che blocca l’attivazione di qualsiasi servizio a pagamento. Per attivare il barring è necessario contattare il Servizio Clienti Vodafone, ad esempio, chiamando al 190.

Rimborso servizi a pagamento Vodafone non richiesti

Per richiedere un rimborso per un servizio a pagamento con Vodafone è possibile sfruttare l’iniziativa Sodisfatti o Rimborsati Servizi Digitali di Vodafone. Questo servizio consente di ottenere un rimborso dei servizi attivati per errore.

Il modo più semplice per oottenere il rimborso è chiamare il 190. E’ possibile anche richiedere il rimborso recandosi in un negozio Vodafone.  In alternativa, è possibile accedere all’app MyVodafone e poi andare in Sodisfati o rimborsati > Servizi digitali. 

Da notare che il rimborso dei servizi digitali con Vodafone è disponibile solo se il servizio in questione è stato attivato per la prima volta e solo se l’attivazione è avvenuta nei 30 giorni precedenti (60 giorni per le SIM in abbonamento).

Se l’operatore rifiuta il rimborso, è possibile inviare un reclamo a Vodafone scrivendo all’indirizzo PEC servizioclienti@vodafone.pec.it (l’invio deve avvenire dalla propria PEC) oppure inviando una raccomandata a Casella Postale 190 – 10015 IVREA (TO).

Come evitare l’attivazione di servizi a pagamento non richiesti

Gli utenti Vodafone (e di altri operatori) possono evitare l’attivazione di servizi a pagamento non richiesti. La prima cosa da fare è richiedere il barring e, quindi, bloccare qualsiasi tipo di attivazione di un servizio digitale aggiuntivo. Ogni operatore mette a disposizione vari canali per completare l’operazione.

È importante, inoltre, ridurre al minimo il credito residuo della SIM, preferendo la ricarica automatico. Con credito insufficiente, infatti, i servizi a pagamento non potranno essere attivati e si eviteranno così addebiti extra. In caso di attivazione non richiesta, inoltre, bisogna subito contattare il Servizio Clienti del proprio operatore e richiedere un rimborso. 

Chi ha una SIM ricaricabile, quindi, può bloccare l’attivazione dei VAS, evitando di dover fare i conti con addebiti non richiesti sul credito residuo. Bisogna solo prestare attenzione a questi dettagli per evitare l’attivazione di servizi extra a pagamento.