Libero
HOW TO

Come eliminare in maniera efficace i file dall'hard disk e dal SSD

Una guida per la rimozione sicura dai dischi rigidi e dalle unità a stato solido, utile prima di una vendita o per evitare che qualcuno possa prendere i nostri dati

Pubblicato:

eliminare dati ssd Fonte foto: daniiD / Shutterstock.com

Per eliminare i dati da un hard disk o da una memoria SSD è possibile ricorrere a varie opzioni. Cancellare semplicemente i dati potrebbe non essere sufficiente: con software specifici, infatti, potrebbe essere possibile recuperare integralmente o anche solo parzialmente i dati cancellati con un metodo “tradizionale” (su Windows tasto destro del mouse > Elimina, ad esempio).

Per questo motivo, è necessario valutare alternative. Se il disco è da buttare, sarà possibile danneggiarlo in modo da rendere inaccessibili i dati. Se, invece, il disco è ancora funzionante si potrà ricorrere a una formattazione o, meglio ancora, a software specifici che permettono di eliminare in via definitiva i dati presenti nella memoria del disco di archiviazione. Quest’ultima opzione è utilissima, soprattutto prima di rivendere il disco.

Ecco come eliminare in modo efficace i file da hard disk e SSD.

Distruggere il disco

Prima di smaltire un disco di memoria è utile rendere inaccessibili i dati in esso contenuti. Il metodo più semplice è distruggere il disco. In questo modo, le informazioni ancora presenti risulteranno inaccessibili. È possibile usare un martello o qualsiasi altro sistema (attenzione sempre alla sicurezza personale e, quindi, a non farsi male durante l’operazione). Completata l’operazione, il disco potrà essere smaltito come un rifiuto RAEE.

Formattare il disco

Per cancellare i dati presenti in memoria è possibile utilizzare il tool di formattazione del proprio computer. Su Windows, ad esempio, è possibile premere su tasto Windows + E e poi premere su Questo PC. Da questa schermata, bisognerà individuare il disco da formattare. Cliccandoci su con il tasto destro e poi scegliendo Formatta sarà possibile avviare la procedura di formattazione che porterà alla cancellazione dei dati. Su Mac, invece, è possibile utilizzare la funzione Utility Disco, scegliendo il disco da formattare e premendo su Inizializza.

Cancellare i dati con un software specifico

La formattazione non è sufficiente per rendere definitiva l’eliminazione dei dati. Con applicazioni dedicate al recupero dei dati, infatti, potrebbe essere possibile recuperare, anche solo in parte, i file cancellati. Per questo motivo, è utile ricorrere a software specifici in grado di eliminare in modo definitivo i file da un hard disk o da una memoria SSD.

I software da utilizzare per questo scopo sono diversi. Tra i migliori troviamo Eraser, disponibile in modo gratuito per PC Windows. Da valutare, per chi ha un Mac, la possibilità di utilizzare CleanMyMac X, disponibile in versione gratuita oppure a pagamento, con funzionalità aggiuntive. Un altro software da utilizzare per questo scopo, su Windows, è Permadelete.

Queste applicazioni seguono un principio di funzionamento simile e riescono a eliminare in via definitiva i dati da un supporto di memoria (hard disk, SSD o anche una più piccola chiavetta USB.