google drive, l'accesso Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come accedere a Google Drive

In questo articolo ti forniremo una guida su come effettuare l'accesso in Google Drive (il servizio Storage di Google), come usarlo e come condividere i file.

Sei in Google Drive per l’accesso ma non sai come fare? Leggi la guida completa su come accedere in modo semplice e veloce.

Google Drive: accesso al servizio di storage di Google

Su Google Drive l’accesso è molto semplice, una volta effettuata la registrazione quindi il login a Google. Ma a cosa serve davvero Google Drive? In pratica questo servizio di storage di Google rende inutile l’utilizzo di un hard disk o della memoria del computer per chi fa un lavoro che prevede la creazione di semplici documenti Office. Drive è un servizio aggiuntivo di Google, pertanto disponibile per tutti coloro che hanno una casella email Gmail. Puoi conservare fino a 15GB di file gratuitamente nella suite in cloud e fare un upgrade di spazio di conservazione con Google One a partire da 1,99 euro al mese per 100GB fino a 9,99 euro al mese per 1TB. Ci sono poi anche soluzioni più costose per chi ha esigenze molto elevate di spazio.

Cosa rende così utile e utilizzato Google Drive? La possibilità di caricare dei file sul cloud che sono quindi accessibili online da qualsiasi computer o dispositivo mobile (basta una connessione internet) e quella di condividere file e cartelle con altri utenti Google in pochissimi clic, per lavorare in team sullo stesso documento. Drive ha infatti anche una app per Android e iOS, molto semplice da utilizzare che dà accesso a tutti i file sul proprio account.

Come accedere a Google Drive

Per entrare in Google Drive devi prima fare il login al tuo account Gmail. Puoi andare su una qualsiasi pagina di Google Chrome e cliccare in alto a destra su Accedi. A quel punto devi inserire le credenziali del tuo account Gmail (bastano le parole prima di @gmail.com quindi la password). Una volta inserite, devi cliccare sul simbolo del quadrato composto da 9 pallini quindi su Drive.

Se non hai una casella Gmail, puoi crearne una in pochissima passaggi: la registrazione a Google Drive è automatica e compresa con la creazione della nuova casella. Sempre da Accedi, devi cliccare sulla voce “Altre opzioni” quindi “Crea un account”. A questo punto comincia la registrazione mediante un form di compilazione dati.
Se gestisci più di un account Google e per ciascuno di essi hai uno spazio dedicato (come il caso di una casella personale e una per il lavoro), puoi evitare di fare il logout tutte le volte che devi cambiare e aggiungere l’account. Basta cliccare in alto a destra sul cerchio del tuo account (con la foto, se l’hai impostata) e cliccare su “Aggiungi un altro account”. In questo modo potrai cambiare account in qualsiasi momento (a meno che non venga cambiata la password da altri dispositivi).

Come si usa Google Drive

Una volta entrato in Google Drive, usarlo è davvero molto semplice. L’interfaccia si divide in un pannello centrale con le cartelle e i file, uno a destra con il dettaglio e le attività di ogni singola cartella e un menù sulla sinistra formato da:

  • Il mio Drive, tutte le cartelle e i file da te creati o caricati si trovano qui;
  • Condivisi con me, se altre persone hanno creato un documento o caricato un contenuto e hanno condiviso il loro accesso con te, li troverai qui;
  • Recenti, scorciatoia per recuperare in pochi secondi gli ultimi file aperti;
  • Speciali, file da te contrassegnati come speciali;
  • Cestino, file eliminati da Drive.

In Google Drive è possibile creare delle cartelle, semplicemente con il tasto destro quindi “Nuova cartella”, altrimenti dal menu sulla sinistra cliccando su “Nuovo”. Con la stessa modalità è possibile caricare un file, una cartella o un formato specifico di file. Inoltre per caricare file o cartelle con Google Drive puoi anche utilizzare il drag and drop, ovvero trascinare con il mouse un file dal tuo computer alla destinazione sulla finestra aperta del browser in Drive.

Come si condivide file su Google Drive

Uno dei valori aggiunti di Google Drive è la possibilità di condividere intere cartelle e file con altre persone, a patto che si tratti di utenti Google. Questa funzionalità in pratica consente di creare degli ambienti di lavoro virtuali, in cui più persone possono prendere parte alla modifica di un file. Tuttavia è necessario che chi crea il documento definisca correttamente le impostazioni di condivisione.

Basta cliccare con il tasto destro sulla cartella o sul file e scegliere “Ottieni link condivisibile” quindi “Impostazioni di condivisione” e scegliere cosa gli utenti possono fare con il link in condivisione (sola visualizzazione o anche modifica). E’ possibile inoltre inserire degli account specifici con cui condividere il link della cartella o del documento inviando un messaggio personalizzato. Cliccando invece sul tasto “Avanzate”, si accede ad ulteriori impostazioni di condivisione più specifiche.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963