Come trovare e cambiare il nostro indirizzo IP
HOW TO

Come trovare e cambiare il nostro indirizzo IP

Imparare a individuare l’indirizzo IP con cui ci colleghiamo in rete può essere molto importante così come sapere come cambiarlo

Internet è uno strumento che utilizziamo quotidianamente e per svariate funzioni, dai social alle mail di lavoro passando per lo shopping online. Forse quel che non sappiamo è che ogni volta che ci connettiamo ad internet attraverso un dispositivo (qualunque esso sia, smartphone o computer) ci viene associato un indirizzo IP, che può essere pubblico o privato.

IP deriva dall’inglese Internet Protocol e può essere definito come l’indirizzo di casa in una grande mappa collettiva mondiale dei dispositivi connessi ad internet. Ogni indirizzo IP pubblico è univoco e stabilisce la nostra posizione geografica e con che dispositivo siamo connessi alla rete. In questo modo il server del sito di cui vogliamo ricevere informazioni potrà trovarci e inviare il segnale richiesto. L’indirizzo IP privato invece è la nostra rete interna, ovvero i nostri dispositivi si associano ad un unico codice in riferimento al modem e/o router di casa. Al momento esistono due protocolli IP, la versione 4 (IPv4) e la versione 6 (IPv6), ed entrambi hanno il compito di indentificare il nostro dispositivo.

Come trovare il proprio indirizzo IP

La domanda vi sorgerà spontanea: come faccio a trovare il mio IP? In realtà è un’operazione molto semplice. In rete esistono molti siti che gratuitamente trovano e mostrano l’indirizzo IP pubblico del proprio dispositivo. Oltre all’indirizzo IP, formato da una serie di numeri, sarà possibile sapere la geolocalizzazione del server a cui si è connessi e anche il nome dell’internet provider.

Se invece vogliamo trovare l’indirizzo IP privato, ovvero quello della propria rete domestica, connessa al router dovremo seguire questi passaggi:

  • Premete windows+r per aprire il Prompt dei comandi
  • Digitare cmd
  • Digitare ipconfig e premere invio
  • Appariranno una serie di dati, tra cui la voce gateway predefinito e un numero: quello è il vostro indirizzo IP

Su Mac il processo per scoprire l’IP non è molto diverso, basta entrare nelle preferenze di sistema, network e cliccare su avanzate.

Come modificare l’indirizzo IP

L’indirizzo IP serve dunque a farci comunicare online ma allo stesso tempo è un ottimo sistema di localizzazione e di verifica dei dati. Infatti, l’internet provider ma anche le istituzioni, attraverso l’indirizzo IP possono raccogliere i dati relativi alla nostra posizione geografica, che siti visitiamo, che torrent scarichiamo, che servizi mail o di messaggistica usiamo. Questi dati, combinati con i metadati e i cookie raccolti durante la navigazione, possono fornire un profilo completo su di noi. Per evitare questo tipo di tracciamento è possibile utilizzare diversi sistemi che riescono a modificare il nostro indirizzo IP e a portarci virtualmente in un altro paese.

Ci sono dei servizi gratuiti come hide.me o proxy web che funzionano da schermo facendo deviare la nostra connessione verso un altro server e nascondendo la nostra reale posizione al server di arrivo. Per usare un proxy web basta collegarsi al sito, scegliere una nazione e dare l’ok alla navigazione in incognito. Questi proxy funzionano direttamente da browser ma non sempre sono stabili e soprattutto non sono adatti per streaming, download ed altre operazioni che richiedono velocità e stabilità.

A questo ci pensano le VPN. Le Virtual Private Network infatti mettono a disposizione dell’utente una lista di server in tutto il mondo, in modo da cambiare in un batter d’occhio il proprio indirizzo IP semplicemente scegliendo la posizione del server. Una VPN oltre a nascondere il vostro indirizzo IP tiene lontani anche possibili pericoli informatici, isolando completamente la vostra rete. Come dice lo stesso Harold Li di ExpressVPN: “le VPN sono ormai considerate uno strumento indispensabile per la protezione digitale”. Inoltre, al contrario dei proxy gratuiti, le VPN garantiscono anche stabilità e una velocità di connessione adeguata a supportare anche streaming e tutti i diversi servizi web più complessi. Anche per le VPN esistono servizi gratuiti e a pagamento, i quali naturalmente offrono feature aggiuntive e supporto tecnico adeguato.

Perché cambiare indirizzo IP

Come abbiamo già visto sono diversi i motivi per cui cambiare indirizzo IP, ma riassumendo possiamo elencarli così:

  • Proteggere la nostra posizione
  • Navigare virtualmente in un altro paese
  • Evitare il tracciamento dei dati
  • Utilizzare dall’estero servizi disponibili solo nel proprio paese

Che utilizziate un proxy o una VPN, in pochi passaggi vi garantirete una navigazione davvero anonima.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963