lunga-esposizione Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Consigli e trucchi per scattare foto a lunga esposizione

Avete mai visto sui social le foto con l’acqua che sembra seta o con le luci del traffico e della città che sembrano muoversi? Ecco come realizzarle

È inutile nascondersi, se ci sono delle foto che su Instagram prendono tanti “mi piace” sono le immagini a lunga esposizione. Acqua che sembra leggera come la seta o le luci del traffico che sembrano delle linee futuristiche.

Partiamo dalla base: cosa sono le foto a lunga esposizione? Per spiegare queste foto dobbiamo innanzitutto specificare che l’otturatore della fotocamera ha dei tempi di apertura e di chiusura. Minore sarà la velocità dell’otturatore nella chiusura e più luce entrerà all’interno del nostro scatto. Questo renderà la foto brillante e sovraesposta. E nonostante sia un effetto usato soprattutto per le foto in notturna, può essere utilizzato anche in condizione di luce diurna. Si tratta di un’impostazione che va registrata manualmente, ma abbastanza facile da trovare nei vari settaggi della macchina fotografica.

Utilizzare il treppiede

Utilizzare il treppiedeFonte foto: Shutterstock
Utilizzare il treppiede

Ovviamente il consiglio base è quello di usare questa tecnica in condizione di scarsa illuminazione. Troppa luce infatti renderebbe lo scatto pallido e poco dettagliato. Come abbiamo detto scattare una foto a lunga esposizione è semplice. Una volta impostata la funzione basta premere il pulsante di scatto. Ma bisogna avere tanta pazienza ed evitare il più possibile dei movimenti improvvisi che minerebbero la qualità dell’immagine. Per questo conviene sempre usare un treppiedi per questo genere di fotografie. Si tratta di uno scatto che ha bisogno di diversi secondi in più rispetto a una semplice foto. In caso di scatti a cieli stellati, per esempio, i tempi saranno ancora più lunghi. Il consiglio è anche quello di usare un dispositivo wireless per effettuare lo scatto. È quindi preferibile usare un telecomando invece che premere direttamente. Questo perché anche le minime vibrazioni possono ridurre la bellezza del risultato finale.

Come impostare le foto a lunga esposizione

Come impostare manualmente la macchinetta fotocameraFonte foto: Shutterstock
Come impostare manualmente la macchinetta fotocamera

Ma ora dopo aver visto le basi per avvicinarci a questi scatti vediamo come metterli in pratica. Una volta che abbiamo sistemato la macchina sul treppiede andiamo tra le impostazioni del dispositivo. Cerchiamo la voce che riguarda la velocità dell’otturatore e impostiamone una più lenta rispetto a quella settata di default. Possiamo provare, specie se è notte, a iniziare con 20 secondi. A questo punto assicuriamoci che la macchina sia stabile e premiamo lo scatto via telecomando. E poi non ci resta che aspettare e controllare il risultato.

Conoscere i tempi

Come realizzare una foto con lunga esposizioneFonte foto: Shutterstock
Come realizzare una foto con lunga esposizione

Aspettare sembra semplice, e invece è l’aspetto più difficile. Non tutte le foto a lunga esposizione, in base alle varie condizioni, hanno tempi uguali. Perciò dovremo provare e riprovare prima di ottenere la foto che più ci piace. Se ci accorgiamo che abbiamo sbagliato qualcosa evitiamo comunque di toccare la macchina mentre sta scattando. Magari potremo ritrovarci un’immagine di buona qualità. L’importante come già ricordato è avere pazienza.

Contenuti sponsorizzati