dialer-cosa-sono Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Cosa sono i dialer e come difendersi

I dialer sono dei virus speciali che cambiano le impostazioni della connessione a internet sostituendo il numero telefonico con uno a pagamento

Con la diffusione della connessione ADSL, i virus dialer sono quasi praticamente scomparsi. Quasi, appunto. Dopo il picco raggiunto nei primi anni 2000, con migliaia di italiani infettati dai dialer, sembrava che la diffusione dell’ADSL avesse bloccato il malware. Ma in realtà non è così e sta continuando a mietere vittime.

Ma che cosa è in realtà un dialer? Definirlo un virus è in realtà un errore. Il dialer è un programma autoeseguibile (.exe) che cambia le impostazioni della connessione a Internet e sostituisce il proprio numero di telefono con uno a pagamento. I famosi 899 che hanno una tariffazione al minuto che può superare tranquillamente i cinque euro. Con la connessione ADSL e il fatto di essere sempre connessi, i dialer hanno conosciuto una fase di declino. Ma con l’arrivo degli smartphone e dei tablet, hanno conosciuto una seconda giovinezza e hanno ricominciato a infettare i dispositivi degli utenti.

Le persone più esposte restano coloro che utilizzano una connessione lenta come la Dial-Up e la ISDN, dato che il dialer sostituisce direttamente il numero con cui connettersi alla Rete, ma ultimamente si nascondono anche dietro i siti web che offrono contenuti a pagamento (sfondi, immagini, video). Difendersi dai dialer è possibile, ma è necessario fare molta attenzione mentre si naviga online.

Che cosa sono e come funzionano i dialer

Di per sé i dialer non sono illegali. Molte aziende li utilizzano per far pagare agli utenti dei contenuti che vendono online. Infatti, grazie ai dialer il costo del servizio offerto viene accreditato direttamente sulla bolletta telefonica e non c’è bisogno della carta di credito. Quando, però, un’azienda fa uso dei dialer senza avvertire l’utente, installando il file eseguibile sul computer con l’inganno, allora scatta la truffa. E nella maggior parte dei casi, le aziende non avvertono l’utente dei costi reali dell’utilizzo dei dialer.

Le società per installare i dialer sui computer degli utenti, utilizzano dei stratagemmi che non sono legali. Ad esempio, garantiscono che i contenuti offerti sono gratuiti, l’unico requisito è installare un software sul computer, anch’esso gratuito. In realtà quel programma è un dialer che fa collegare l’utente a un numero a pagamento. E il costo viene addebitato sulla bolletta telefonica, con l’utente che non si accorge immediatamente di essere stato truffato.

Come difendersi dai dialer

Per difendersi dai dialer è necessario conoscere i modi più utilizzati dai truffatori per installare il file eseguibile nei computer degli utenti. Oltre a nascondere i dialer dietro a programmi all’apparenza gratuita, i pirati informatici inviano il software malevolo attraverso messaggi di posta elettronica. Lo caricano sotto forma di allegato e attraverso dei messaggi subdoli convincono l’utente a installarlo. Il consiglio è sempre lo stesso: se non si conosce il mittente della email o non si è conviti del testo del messaggio, è preferibile eliminarla. Inoltre, sono molto difficili da scovare e l’utente non riesce ad accorgersi immediatamente della sua presenza. E nel caso in cui si trova il dialer, il software fa di tutto per bloccare la disinstallazione. Può capitare che dopo aver eliminato il programma, il dialer si reinstalli automaticamente. In questi casi è necessario forzare la mano e bloccare l’acceso del software al computer.

Contenuti sponsorizzati