malware Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Cosa sono i macro malware e perché sono così pericolosi

I macro malware non sono altro che dei programmi malevoli contenuti all'interno di documenti Word o Excel e in grado di provocare molti danni ai pc colpiti

Gli strumenti utilizzati dagli hacker per condurre i loro “colpi” informatici diventano sempre più sofisticati e difficili da individuare. Tra i vari stratagemmi impiegati ci sono le macro infette, delle mini-applicazioni realizzate per i documenti Excel, che possono essere realizzate dai pirati informatici per bloccare i computer degli utenti.

Ultimamente, i pirati informatici hanno trovato un modo per rendere le macro ancora più dannose. Non solo sono utilizzate come un mezzo per ingannare le vittime, ma si sono anche evolute. Ma cosa sono le macro? Ogni programma di scrittura e di calcolo include un codice, scritto con il linguaggio di programmazione VBA (Visual Basic for Application), che serve per automatizzare una serie di funzioni. Gli hacker, alterando il codice, possono portare il documento a provocare danni sulla macchina. E non solo. Di recente sono stati scoperti anche macro che contengono programmi malevoli molto intelligenti.

I macro malware

Rispetto alle tradizionali macro infette, i macro malware “smart” sono dei software dannosi che, una volta penetrati nel sistema, sono in grado di nascondersi e riconoscere la tipologia di macchina su cui sono finiti. E non è tutto. Sono anche capaci di acquisire informazioni sull’indirizzo IP. Inoltre, alcuni dei malware che approdano sul computer grazie alle macro, possono accedere alla casella di posta elettronica delle persone colpite e inviare copie del documento infetto ad altri utenti. Insomma, i macro malware sono molto pericolosi per la sicurezza degli utenti.

Come colpiscono le macro modificate

Ma come colpiscono le macro modificate? Generalmente, richiedono la collaborazione involontaria degli utenti. Il file infetto arriva, infatti, tramite e-mail. Le vittime aprono il documento e successivamente, senza prestare attenzione, decidono anche di attivare le macro. Ed ecco che il virus contenuto all’interno del file si diffonde sulla macchina. Le macro sono molto utili, perché consentono di automatizzare alcune funzioni di Word o Excel. Ma non sono sempre sicure.

Come proteggersi

Cosa fare? Per prima cosa, ricordatevi di non aprire documenti arrivati da mittenti sconosciuti. Poi, è anche consigliabile leggere solo le macro – che Excel blocca in automatico – provenienti da persone e organizzazioni affidabili.

Contenuti sponsorizzati